Calcio, il Mazara cade nel finale nella stracittadina contro la Mazarese

Calcio, il Mazara cade nel finale nella stracittadina contro la Mazarese

La nota stampa della società del Mazara


Il Mazara cade nel finale nella stracittadina contro la Mazarese. I giallorossi si impongono di misura con un gol di Testa a pochi minuti dalla fine. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Gara vivace fin dai primi minuti. La prima occasione è per i giallorossi, Testa approfitta di una sponda di Cortese ma dal limite dell’area spedisce di poco alto. I canarini rispondono al 7’ con un cross dalla destra di Genesio, palla leggermente lunga per Santoro. Poco prima del quarto d’ora, Elamraoui ci prova su punizione da posizione defilata, palla alta. Dall’altro lato, cross di Enea per Cortese, anticipato in uscita di pugno da Pizzolato. Al 18’, altra chance per i gialloblù, Elamraoui mette in mezzo dalla sinistra e Valenti si lascia sfuggire il pallone sul quale però non arriva Cicala e la difesa giallorossa spazza. Sul capovolgimento di fronte, Enea sfonda sulla destra e mette in mezzo per Cortese, l’azione però si perde in un nulla di fatto. Tre minuti dopo è la formazione di mister Marino a rendersi pericolosa: Elamraoui scappa sulla destra e mette in mezzo, la sfera finisce a Bulades ma Modou si immola sulla linea e salva i suoi, poi ci prova Abbate ma libera la difesa di casa. Intorno alla mezz’ora un’occasione per parte: prima Rallo è impreciso sugli sviluppi di un corner, poi Angileri ci prova a giro dal vertice dell’area, palla leggermente alta. I giallorossi si affacciano in avanti con Angileri e Testa, si chiude però la difesa del Mazara, concedendo un paio di corner. Al 36’ Sekkoum ci prova dalla distanza su punizione, palla alta. Otto minuti dopo, il Mazara conquista un calcio di rigore con Bulades che supera Modou e viene atterrato dal difensore, ammonito nell’occasione. Sul dischetto va Elamraoui, Valenti però indovina la traiettoria e respinge la sfera. L’arbitro concede cinque minuti di recupero e al 49’ Rallo stende Cortese in area: penalty per i giallorossi, sul dischetto va Testa ma Pizzolato respinge. Si va così all’intervallo a reti bianche. 

Secondo tempo: La ripresa inizia senza sostituzioni da una parte e dall’altra. Prima occasione per il Mazara, Bulades mette in mezzo per Santoro che controlla e tira, l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Ritmi più bassi e fase di studio tra le due formazioni che si prolunga per qualche minuto. Al 57’, Testa prova a mettere in mezzo per Cortese che però non controlla bene. Dall’altra parte, si fa vedere il Mazara con una bella imbucata per Santoro, il cui servizio per Bulades è troppo lungo. Attimi di tensione dopo il 60’ con Cortese che resta a terra per un paio di minuti dopo uno scontro aereo con Genesio, fortunatamente non è nulla di grave per l’attaccante giallorosso che rientra in campo con una fasciatura sulla fronte. Al 68’ il Mazara resta in dieci, doppio giallo per Lombardo che lascia i canarini in dieci uomini. Poco dopo, Mazarese vicina al vantaggio con Erbini che viene servito dalla destra, entra in area ma colpisce la traversa. Al 77’ l’arbitro annulla un gol al Mazara per fuorigioco di Diop, che era andato a segno su assist di Genesio. I giallorossi provano ad approfittare della superiorità numerica, ma Rallo chiude bene su un’imbucata d Erbini per Cortese. All’86’ arriva il vantaggio della Mazarese: cross dalla destra per Testa che anticipa la retroguardia gialloblù e con un’incornata porta in vantaggio i suoi. Il Mazara prova a reagire con i nuovi entrati Guaiana ed Abdelouahed, ma dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio: al “Nino Vaccara” termina 1-0 per la Mazarese.

comunicato stampa