Elisuperficie “Don Pino Puglisi” di Mazara, l’Enac rinnova l‘autorizzazione per ulteriori tre anni

Elisuperficie “Don Pino Puglisi” di Mazara, l’Enac rinnova l‘autorizzazione per ulteriori tre anni

La struttura è destinata per le attività dei voli sanitari di elisoccorso anche in notturna

L’Enac, Ente Nazionale di Aviazione Civile, ha rinnovato per il prossimo triennio, fino al giugno 2022, l’autorizzazione al funzionamento dell’elisuperficie comunale “Don Pino Puglisi” di contrada Affacciata, destinata per le attività dei voli sanitari di elisoccorso ( 118) anche in notturna. La struttura è inoltre dedicata al decollo e all’atterraggio di elicotteri per voli di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato.

Lo rendono noto il comandante della Polizia Municipale Salvatore Coppolino e l’ispettore capo di Pm Agostino Damiani, che dal 2017 è stato individuato quale Gestore per la fase operativa e di assistenza tecnica aerea h. 24 di atterraggio e decollo nell’elisuperficie diurna e notturna.

Il rinnovo dell’autorizzazione è anche il riconoscimento del buon lavoro di mantenimento e manutenzione dell’infrastruttura che è stato fatto in questi anni anche con la collaborazione dei volontari dell’associazione di Protezione Civile C.P.A.S. (Caccia, Pesca, Ambiente, Sport)  – Distretto di Mazara del Vallo, che in base ad una convenzione stipulata nel 2009 e rinnovata di anno in anno garantiscono oltre al funzionamento dell’elisuperficie anche il mantenimento della struttura facendosi carico anche di piccoli lavori di manutenzione ordinaria. 

Negli ultimi anni le attività dell’elisuperficie sono aumentate, con una media annua di circa 60 interventi (atterraggi e decolli di elicotteri). Sono 58 gli interventi registrati finora nel 2020.

Considerando che dalla prima convenzione sono trascorsi 11 anni e che si è registrato un incremento delle attività dell’elisuperficie, la Giunta Municipale presieduta dal Sindaco Quinci con delibera n. 208/2020 ha modificato la convenzione in atto con l’Associazione di volontariato C.P.A.S., per la gestione dell’elisuperficie “Don Pino Puglisi” di contrada Affacciata, incrementando il contributo annuo forfettario dai 3mila euro previsti nel 2009 ai 5mila euro attuali. 

La modifica riguarda l’importo del contributo forfettario annuo per la gestione diurna e notturna dell’elisuperficie, che rispetto ai 3mila euro annui stabiliti in sede di prima convenzione nel 2009 passa a 5mila euro annui.

comunicato stampa