Agenda Urbana, Incarico professionale per la progettazione di fattibilità tecnico economica di un Hub portuale nel piazzale Quinci a Mazara

Agenda Urbana, Incarico professionale per la progettazione di fattibilità tecnico economica di un Hub portuale nel piazzale Quinci a Mazara

L’investimento per la realizzazione dell’Hub portuale dovrebbe aggirarsi sui 2milioni 500mila euro



Sarà la società di ingegneria “Sympraxis” di Palermo ad elaborare la progettazione di fattibilità tecnico economica dei “Lavori di realizzazione di Hub di interscambio”, opera che l’Amministrazione intende realizzare nell’area portuale del piazzale Quinci, partecipando all’Avviso pubblico nell’ambito di Agenda Urbana grazie ai fondi dell’Asse 4 del Po Fers 2014-2020.
L’incarico professionale è stato conferito con determinazione n. 212/2020 del dirigente del 3° settore comunale “Servizi alla Città e alle Imprese” ing. Giuseppe Asaro, con affidamento diretto ai sensi del decreto legislativo 50/2016 dopo un primo atto di interpello a seguito del quale – si legge nella determina – non è pervenuta alcuna candidatura e dopo una valutazione di competenze e possesso dei requisiti tecnico professionali della società di ingegneria “Sympraxis” che, su richiesta dell’Amministrazione, ha dato la propria disponibilità producendo un’offerta economica di 20mila euro oltre oneri contributivi ed Iva con un ribasso del 20% sull’importo stimato dall’Amministrazione in sede di interpello.
La determinazione dirigenziale n. 112/2020 è stata pubblicata oggi all’albo pretorio online.
Dopo la consegna all’Amministrazione della progettazione di fattibilità tecnico economica, la stessa dovrà essere approvata dalla Giunta Municipale ed inviata all’organismo intermedio “Autorità Urbana Sicilia Occidentale” di cui Mazara del Vallo fa parte con Marsala (capofila), Trapani, Erice e Castelvetrano.
L’investimento per la realizzazione dell’Hub portuale dovrebbe aggirarsi sui 2milioni 500mila euro. Responsabile del procedimento è l’ing. Marcello Bua dell’Ufficio tecnico comunale.
In particolare dovrà essere realizzata nel piazzale Quinci un’infrastruttura di interscambio modale finalizzata ad ospitare i terminal bus del trasporto pubblico locale che garantiranno l’integrazione tra le diverse modalità di trasporto. La realizzazione della fermata bus dovrebbe essere integrata in una struttura dotata di un nuovo parcheggio con sistemazione di area a verde e un padiglione utile ad ospitare piccole attività commerciali.
In generale il progetto, per come previsto dall’avviso di Agenda Urbana, dovrà rappresentare un’occasione di miglioramento della mobilità.

comunicato stampa