Mazara, buoni spesa a nuclei familiari in difficoltà economica per l’emergenza Covid19

Mazara, buoni spesa a nuclei familiari in difficoltà economica per l’emergenza Covid19

Lo ha reso noto il comune

“Grazie ad un finanziamento nazionale di circa 490mila euro previsto dal decreto ‘Ristori Ter’ potremo erogare nuovi buoni spesa a nuclei familiari che si trovano in situazione di disagio economico legato all’emergenza Covid”. Lo annuncia il vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali Vito Billardello. E’ in fase di pubblicazione all’albo pretorio online l’avviso pubblico a firma del dirigente del Settore “Servizi Sociali, Educativi e Culturali” Maria Gabriella Marascia, con cui l’amministrazione comunale dispone l’erogazione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità (prodotti farmaceutici, per l’igiene della personale e domestica e bombole del gas) a favore di nuclei familiari che si trovino in una situazione di disagio economico legato all’emergenza da COVID-19, ai sensi del decreto legge n.154/2020.  Requisiti: Per accedere ai buoni spesa, è necessario che i nuclei familiari richiedenti, residenti a Mazara del Vallo, nei mesi di dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021, non abbiano percepito alcun reddito da lavoro, da rendite finanziarie o altri proventi, né abbiano ricevuto qualsivoglia forma di assistenza pubblica (Rei, reddito di cittadinanza, naspi o cig o pensione). Qualora dovessero risultare disponibilità economiche potranno essere accolte anche domande di nuclei familiari che nei mesi di dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021 abbiano percepito reddito o forme di sostegno per un massimo di 400 euro medi mensili. Non saranno accolte le domande di nuclei familiari con reddito medio mensile superiore ai 400 euro, riferito a dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021. Le domande, entro e non oltre il 22 marzo 2021, potranno essere inviate direttamente nel portale istituzionale del Comune, compilando il modulo online che è in fase di pubblicazione nell’albo pretorio. Gli utenti che avessero difficoltà a compilare il modulo online, potranno in ogni caso: -Recarsi direttamente presso gli Uffici dei Servizi Sociali – via Giotto Palazzo della Legalità, previo appuntamento telefonico obbligatorio da richiedere telefonando al numero 0923671670 dalle ore 8,30 alle ore 13,30 tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Verranno allestite tre postazioni e presi un numero massimo di 50 appuntamenti giornalieri. -Recarsi presso l’Opera di Religione mons. Gioacchino Di Leo della Casa delle Suore ubicata nel viale 7 giugno 1981 del quartiere Mazara Due, previo appuntamento (telefonando nei giorni ed orari sopracitati allo stesso numero dei Servizi Sociali 0923671670).  Alla scadenza dell’avviso si procederà alla compilazione e pubblicazione di una graduatoria che terrà conto del reddito (a parità di esso avrà precedenza il nucleo più numeroso; a parità il nucleo con maggiore presenza di minorenni ed a parità anche di questo criterio sarà data priorità al nucleo con il capofamiglia più anziano). Gli ammessi alla graduatoria verranno contatti per l’erogazione dei buoni spesa elettronici, che potranno essere spesi nei negozi convenzionati che aderiranno all’avviso che sarà successivamente emanato e pubblicato dall’amministrazione. Per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità verranno attuate le seguenti modalità di erogazione dei Buoni Spesa:

nucleo familiare composto da un solo soggetto: valore 150 euro;

nucleo familiare composto da 2 a 3 soggetti: valore 230 euro;

nucleo familiare composto da 4 a 5 soggetti: valore 310 euro;

nucleo familiare composto da oltre 5 persone: valore 390 euro.

comunicato stampa