M5s Mazara: “La Corte dei Conti banchetta il Comune di Mazara, a pagare non devono essere i cittadini”

M5s Mazara: “La Corte dei Conti banchetta il Comune di Mazara, a pagare non devono essere i cittadini”

Comunicato stampa del gruppo consiliare del M5s

Siamo alle solite, il tempo passa ma i problemi restano sempre gli stessi! Una nuova “ testa di legno” per continuare con le stesse persone di sempre politicamente incapaci di crescere sui propri errori, incapaci di imparare dalla storia, persone che perseverano con gli stessi progetti e modelli politici di sempre, ripetutamente fallimentari!   Questa volta è la Corte dei Conti a bacchettare l’Amministrazione Quinci, per la “sussistenza di una preoccupante situazione economico-finanziaria, con un rilevante disavanzo sommerso da recuperare e una grave situazione di cassa”.  Vengono analizzati i dati di bilancio a partire dal 2017 che dimostrano, nonostante le diverse amministrazioni, i soliti problemi atavici più volte evidenziati dal Consiglio Comunale: tempi di presentazione consuntivi fuori termini, incapacità di riscossione, accantonamento FCDE (Fondo crediti di dubbia esigibilità) non correttamente dimensionati, il tutto guidato da una finanza creativa capace solo di generare un “buco” di oltre 30 milioni di euro!    Gravissimo che i magistrati contabili hanno bollato come “inattendibile” il “risultato di amministrazione dell’esercizio 2019” a causa della “presenza di un Fondo crediti di dubbia esigibilità fortemente sottostimato di quasi 40 milioni di euro, con un disavanzo di amministrazione sommerso di almeno 33 milioni di euro e un illegittimo ampliamento della capacità di spesa”. La Corte dei Conti ha chiesto all’Ente entro 60 giorni di presentare un programma di risanamento della situazione.  Nell’attesa della risposta, Il Movimento 5 Stelle sente il dovere di portare a conoscenza dei CITTADINI mazaresi che le duplici principali responsabilità politiche di questo Sindaco, dettate dalla inesperienza, incapacità e modelli politici obsoleti, riguardano: la prima nell’aver permesso, ad un ex assessore alle finanze, complice delle problematiche che affliggevano ed affliggono il nostro Comune, di cambiare assessorato dedicandosi, oggi, nel ruolo di vice sindaco, all’assessorato allo sport e politiche sociali anziché “guidare” l’Ente ad uscire fuori da queste criticità; la seconda responsabilità è da imputare alla riconferma del dirigente settore tributi e bilancio  complice anch’esso alla contribuzione del risultato critico evidenziato dalla Corte dei Conti. Il Movimento 5 Stelle si augura che a pagare non siano sempre i cittadini con il continuo aumento delle tasse vedasi ultime bollette della Tari, ma che paghino i responsabili! Speriamo che questa esperienza possa servire all’amministrazione da stimolo per un cambiamento quasi radicale della giunta, con scelte politicamente coerenti ed all’insegna di un rinnovamento di risorse umane capaci e non improvvisate nelle competenze! Vigileremo e porteremo avanti tutte le iniziative necessarie a proteggere i cittadini dai danni derivanti da soggetti capaci di creare solo dissesti finanziari, rimanendo nel tempo attaccati alla propria poltrona, soggetti che almeno per etica dovrebbero avere la dignità di presentare le dimissioni immediate!

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Parma-Bari 2-2, gol e spettacolo nell’opening day di Serie B
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 18:56

    PARMA (ITALPRESS) - Pari, gol e spettacolo tutto nel primo tempo nell'opening day di Serie B tra Parma e Bari che impattano sul 2-2. La partita si sblocca già al 3': Man passa tra Maiello e Ricci e di sinistro trova l'angolino opposto, poi all'11' Antenucci pareggia al secondo tentativo su rigore, concesso per fallo di Estevez ai danni di Cheddira. Ed è l'attaccante italo-marocchino ad offrire a Folorunsho l'assist della prodezza da fuori area che vale il sorpasso al 35'. I crociati reagiscono e, dopo il palo di Vazquez, riequilibrano i conti allo scadere del primo tempo grazie alla punizione dal limite di Mihaila. Nella ripresa non accade praticamente più nulla per un punto a testa che fa sicuramente più contenti gli ospiti neopromossi.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Renzi “Non avrei firmato accordo con Pd come Calenda”
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Non avrei firmato l'accordo con il Pd come ha fatto Calenda, ma il fatto che lui abbia detto sono state cambiate le carte in tavola rende chiaro il percorso che c'è stato". Così Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Controcorrente su Rete4. Parlando delle elezioni, secondo Renzi "a ottobre il premier lo farà o Giorgia Meloni o Mario Draghi". Quanto alla coalizione Iv-Azione, denominata Italia sul serio, "siamo l'unica novità di questi giorni - ha detto Renzi - Siamo l'unica coalizione dove tutti hanno sempre sostenuto Draghi. A destra la Meloni non l'ha fato e Salvini e Berlusconi poi l'hanno fatto cadere. Dall'altra parte c'è Sinistra italiana che gli ha votato numerose volte contro. Noi avremo un risultato nettamente superiore alle previsioni, lo capisco anche perchè tutti ci stanno attaccando".- Foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Quadarella domina gli 800: terza vittoria di fila agli Europei
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:16

    ROMA (ITALPRESS) - Simona Quadarella conquista la medaglia d'oro negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. L'azzurra lotta con la tedesca Isabel Marie Gose (seconda), poi mette la quinta e conquista il suo terzo metallo pregiato consecutivo in questa specialità ai campionati europei con il tempo di 8'20"54. Completa il podio la turca Merve Tuncel, mentre Martina Rita Caramignoli chiude al quinto posto. "E' stato molto emozionante - ha dichiarato la Quadarella - sono felice di aver vinto anche se speravo di fare qualcosa in meno per quanto riguarda il tempo. Ho avvertito molto gli ultimi 100 metri. E' il mio settimo oro europeo in vasca lunga, riconfermarsi è la cosa più difficile e più bella dello sport".Dall'ultima gara di giornata è arrivato infine un argento per la staffetta azzurra nella finale della 4x100 mista mista. La squadra formata da Ceccon, Martinenghi, Di Liddo e Di Pietro chiude in 3'43"61, solamente dietro a un'imprendibile Olanda che si prende l'oro con quasi due secondi di vantaggio. Bronzo per la Gran Bretagna.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Tris d’oro per l’Italia agli Europei di nuoto
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:41

    ROMA (ITALPRESS) - Tris d'oro per l'Italia del nuoto agli Europei di Roma. Il programma delle finali della seconda giornata in vasca si è aperto con la vittoria di Margherita Panziera nei 200 dorso. Nel giorno del suo 27° compleanno la nativa di Montebelluna ha ottenuto nettamente il successo con il tempo di 2'07"13 davanti alla britannica Katie Shanahan e all'ungherese Dora Molnar. "E' il terzo oro consecutivo agli Europei e sono felice di averlo vinto qui - ha gioito Panziera - il tifo è stato emozionante anche se non ho fatto la gara che mi aspettavo. Sono felice di questo finale di stagione". Il secondo oro di giornata è arrivato da Thomas Ceccon nei 50 farfalla. L'azzurro, dopo essersi messo in mostra agli ultimi Mondiali di Budapest, ha ottenuto il successo anche a livello europeo con il crono di 22"89. Sul podio sono saliti anche il francese Maxime Grousset e il portoghese Diogo Matos Ribeiro. "Una gara nei 50 metri si può vincere o perdere per un attimo, oggi è andata bene a me perchè l'olandese (Korstanje) era andato meglio ieri - ha osservato Ceccon - Forse ho sbagliato la partenza ma ci si gioca tutto sui centesimi. Mi sono riscattato". A completare la festa azzurra ci hanno pensato Nicolò Martinenghi e Federico Poggio, rispettivamente oro e argento nei 100 rana in un podio completato dal lituano Andrius Sidlauskas.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Bankitalia, cresce la spesa dei turisti stranieri in Italia
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:06

    ROMA (ITALPRESS) - A maggio, secondo i dati della Banca d'Italia, il saldo della bilancia dei pagamenti turistica dell'Italia ha registrato un avanzo di 1,7 miliardi (da 0,1 miliardi nello stesso mese del 2021). Le entrate turistiche (3,5 miliardi) sono state pari a quasi cinque volte quelle dell'anno precedente, mentre le uscite (1,8 miliardi) sono più che raddoppiate.Negli ultimi tre mesi disponibili (marzo-maggio), la spesa degli stranieri in Italia si è all'incirca quintuplicata rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, confermando la forte dinamica registrata nei mesi precedenti; nello stesso periodo la spesa dei viaggiatori italiani all'estero è invece quasi triplicata. Nei tre mesi terminanti a maggio, il divario negativo rispetto ai livelli pre-pandemici del 2019 è rimasto pressochè invariato per i flussi in ingresso (-18,4%) e si è portato su valori analoghi (-17,4%) per quelli in uscita.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-