Mazara, deceduta Narduzza Gallo. Una vita dedicata alle mamme in difficoltà

  • In MAZARA
  • 1 Febbraio 2022
  • 536 Views
Mazara, deceduta Narduzza Gallo. Una vita dedicata alle mamme in difficoltà

I funerali si svolgeranno domani a San Francesco

Leonarda Gallo, dai mazaresi detta “Narduzza”, nasce a Mazara del Vallo il 6 febbraio del 1927, primogenita di tre sorelle. Dopo un periodo di indifferenza nei confronti della fede, convertitasi ad una visione nuova della vita secondo la spiritualità evangelica, si dedica con entusiasmo e passione all’apostolato e al servizio verso gli altri. Superato il Concorso Magistrale, si inserisce nel campo scolastico dove per diversi anni profonde le migliori energie. Milita nell’Azione Cattolica e dal 1949 al 1966 riveste incarichi di responsabilità nella Giunta Diocesana nella qualità di Presidente della Gioventù Femminile. Aderisce all’ AIMC, Associazione Italiana Maestri Cattolici e ne diventa Presidente diocesana. Grazie al suo contributo creativo e al suo impegno coinvolgente, l’Associazione registra in quegli anni un notevole incremento di iniziative e di adesioni. L’amore per gli altri e per il suo territorio la spinge ad una fattiva presenza anche in campo politico. In un momento turbolento della vita politica locale, viene eletta Consigliere Comunale tra le fila della Democrazia Cristiana e, come tale, si spende molto per riportare la politica nell’alveo della corretta dialettica democratica. Nell’ Ottobre del 1966 compie una scelta di vita ancora più radicale: messasi in aspettativa dall’insegnamento, parte missionaria laica in Algeria, rispondendo all’appello dei Vescovi che chiedevano collaborazione per la soluzione dei tanti problemi economici, sociali e culturali in cui si era venuto a trovare il popolo algerino all’indomani dell’indipendenza. Rientrata in Italia negli anni ‘70, riprende con rinnovata energia l’insegnamento e l’impegno nel volontariato. Sentiamo le parole di Narduzza sulla nascita del Movimento per la vita a Mazara: “Avevo ancora viva nel cuore l’esaltante esperienza degli anni di volontariato in Algeria, dove alla scuola dei poveri ho imparato più che in tutti gli altri anni della mia vita, quando una sera della primavera del 1981, ascoltando distrattamente il telegiornale, appresi la notizia del referendum sull’aborto. In quel tempo avevo interrotto ogni attività per assistere mio padre gravemente ammalato. Ma quella notizia non mi lasciò indifferente. La mattina dopo, come se fossi sollecitata a farlo, mi recai dal Vescovo per sapere se in diocesi era iniziata una mobilitazione in difesa della vita: volevo anch’io dare una mano. Il Vescovo, piuttosto amareggiato, mi disse che fino a quel momento nessuno si era fatto avanti e paternamente mi esortò a prendere io l’iniziativa. Io esitai, sia per la mia situazione familiare, sia perché non mi sentivo capace. Alla fine mi arresi, uscendo dal vescovado ebbi la sensazione di essermi imbarcata in un’avventura che non avrebbe avuto più fine. E fu così”. Leonarda, si mette subito in contatto con il nascente Movimento per la Vita Italiano, e partecipa alle numerose attività e fa parte per un periodo del direttivo nazionale. A Mazara del Vallo si prodiga per formare la prima associazione siciliana del Movimento per la Vita. La sua azione si indirizza sia a costruire una cultura di vita, intervenendo soprattutto a favore delle mamme in attesa confuse, mal consigliate, lasciate sole in un momento di difficoltà, sia a contrastare la dilagante cultura di morte che nega ad un bambino il diritto a venire alla luce. Narduzza diventa il “motore” che convince, conquista, “arruola”. Il suo progetto si concretizza il 6 novembre del 1983 con la nascita ufficiale a Mazara del Vallo del Movimento per la Vita, ad opera di 50 soci che ne sottoscrivono l’atto normativo. Il MpV inizialmente, non aveva una sede propria e si riuniva ora nello studio del Presidente, ora in qualche casa. Ed ecco che Narduzza vende il suo appartamento e con i proventi ricavati, compra e ristruttura un immobile in via Abate Calia, ereditato insieme alle due sorelle.  Qui trasferirà il suo domicilio, qui avranno sede il Movimento per la Vita, il CAV (Centro di aiuto alla vita) che, operante già nel 1987, si costituirà ufficialmente il 26 novembre del 1991 e la Casa di accoglienza per ragazze-madri, rifiutate dalla famiglia o abbandonate dal partner. Tutto l’immobile viene successivamente donato alla fondazione “Vita Nova”, opera del Movimento per la Vita Italiano che li concede in comodato d’uso al Centro di Aiuto alla Vita di Mazara. In 30 anni di attività il CAV di Mazara del Vallo ha aiutato centinaia di mamme offrendo loro amicizia, solidarietà, aiuto economico, assistenza specialistica e ha contribuito a far nascere più di 600 bambini. Per espressa volontà di Narduzza non è stato mai chiesto alcun finanziamento pubblico: Movimento, CAV e Casa di accoglienza si autofinanziano con le generose offerte in denaro e con l’impegno dei volontari, dei numerosi amici e simpatizzanti.  

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Conte “Guardiamo con preoccupazione al futuro”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 14:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Noi siamo pronti a difendere i nostri valori, non faremo nessuno sconto, siamo consapevoli che c'è stata una rimonta per la nostra forza politica, ma non festeggiamo, guardiamo con preoccupazione al futuro". Lo ha detto il leader del M5S, Giuseppe Conte, in conferenza stampa. "Noi saremo un baluardo della Costituzione per quanto riguarda eventuali percorsi riformatori. Il tema del presidenzialismo non significa necessariamente una svolta autoritaria, ma se non sei maggioranza nel Paese invito il centrodestra a non rischiare di abbracciare una prospettiva molto impegnativa", ha aggiunto. Quindi, ha spiegato: "Invito il centrodestra, che si candida a guidare il Paese, a comprendere che quando non si è maggioranza nel Paese è bene non avventurarsi in progetti di riforma costituzionale senza un confronto con tutte le forze politiche, si rischia una bocciatura sonora come quella che prese Renzi". Per Conte, quindi, "abbiamo da riattivare un percorso interno anche per quanto riguarda i territori, questo risultato ci dà grandissime energie ed entusiasmo per rilanciare l'azione del Movimento".(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Colombo non basta, l’Under 21 fa 1-1 contro il Giappone
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:51

    CASTEL DI SANGRO (ITALPRESS) - L'Under 21 azzurra non va oltre l'1-1 contro i pari età del Giappone nell'amichevole giocata al "Patini" di Castel di Sangro. Più ombre che luci per la squadra di Nicolato che ha trovato davanti a sè un ostacolo arcigno e mai domo, avendo in Colombo forse l'unica vera nota positiva della giornata mentre il centrocampo ha faticato oltre il dovuto, commettendo una quantità eccessiva di errori gratuiti e disimpegni sbagliati.La prima parte di gara vede un'Italia che fin da subito fatica ad imporsi nel dominio territoriale e a creare pericoli contro un Giappone molto raccolto in 4-2-3-1 che punta tutto sulle ripartenze. Il centrocampo azzurro ha un giropalla lento e prevedibile e gli asiatici controllano senza troppo affanni, almeno fino a 10' dall'intervallo quando Vignato ha una prima conclusione deviata provvidenzialmente in angolo da Honda. Sono gli ospiti però ad essere i più pericolosi prima del vantaggio dell'Italia, con Hosoya che, servito in area, prova da ottima posizione una sorta di mezzo pallonetto che si spegne a lato. E' quasi una sveglia per gli azzurrini che trovano l'1-0 grazie ad un sinistro molto bello di Colombo che sorprende Sasaki. Nel finale di frazione Suzuki tenta di destro ma la palla finisce ancora fuori. A inizio ripresa subito due cambi per l'Under 21, con gli ingressi di Cambiaso e soprattutto Parisi, che a sinistra si dimostra molto più volenteroso di un deludente Udogie. L'inserimento dell'esterno dell'Empoli dà subito i suoi frutti ma la rete segnata da Esposito al 47' viene annullata giustamente per fuorigioco del numero 19 azzurro. Il Giappone risponde 4' dopo con un'incursione del neo entrato Sato che viene fermata da Caprile, con Scalvini che poi mette in angolo. E' il preludio del pareggio ospite firmato da Fujio di testa su cross da destra di Hosoya. Fujita poco prima dell'ora di gioco spaventa ancora Caprile. Nicolato, insoddisfatto della prestazione dei suoi e considerato anche l'infortunio di Scalvini, fa entrare Cambiaghi, Bove e Canestrelli. Un colpo di testa di quest'ultimo su cross da destra di Cambiaso prova a scuotere i suoi (73'), ma serve soprattutto un colpo di reni di Sasaki per dire no a Colombo su un inserimento in area e conclusione finale ancora di sinistro dell'attaccante del Lecce (77'). Nella parte conclusiva di gara esordio per Moro e Ruggeri, che si aggiungono a Caprile per i tre debuttanti assoluti di giornata ma il risultato non cambia più.- foto Image - (ITALPRESS).

  • Bce, Lagarde “Prevediamo nuovi rialzi dei tassi di interesse”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:25

    BRUXELLES (ITALPRESS) - "Le conseguenze economiche della guerra in Ucraina per l'area euro hanno continuato a farsi sentire dal nostro ultimo incontro in giugno e le prospettive si fanno più fosche". Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in audizione alla commissione Affari economici del Parlamento europeo. "Allo stato attuale - aggiunge - prevediamo di aumentare ulteriormente i tassi di interesse nei prossimi incontri per smorzare la domanda e prevenire il rischio di un persistente spostamento al rialzo delle aspettative di inflazione". "L'inflazione rimane troppo alta ed è probabile che rimanga al di sopra del nostro obiettivo" del 2% "per un lungo periodo". (ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Elezioni, Fico “Dialogo con il Pd? Aspettiamo risultati loro congresso”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:11

    NAPOLI (ITALPRESS) - "Ho letto che Enrico Letta convocherà ilprima possibile il Congresso del Partito Democratico. Non mettobocca in casa di altri, aspettiamo il risultato del loro Congresso e vedremo che farà il Pd. Per ora faremo opposizione continuando a portare avanti i nostri temi, poi vedremo in che modo si potrà dialogare". Lo dice il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico rispondendo a una domanda nel corso di una conferenza stampa convocata dal Movimento 5 Stelle a Napoli per commentare i risultati elettorali in Campania e sull'intero territorio nazionale.- foto: xc9/Italpress (ITALPRESS).

  • Elezioni, Tajani “Il centrodestra è pronto a governare”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:00

    ROMA (ITALPRESS) - "Per la prima volta sarà un privilegio servire l'Italia qui da Montecitorio. Ringrazio Silvio Berlusconi, tutti i militanti di Forza Italia che non si sono mai risparmiati in questa campagna elettorale, i tanti amici che hanno contribuito alla mia vittoria nel collegio dei Castelli Romani. Il centrodestra è pronto a governare il Paese per i prossimi cinque anni. Forza Italia sarà l'anima europeista e liberale, la garanzia sul piano internazionale del prossimo esecutivo. Ora subito a lavoro per tutelare famiglie e imprese. Non c'è tempo da perdere". Lo scrive sui social Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-