Mazara, il consiglio comunale approva alcuni punti all’odg e poi la seduta viene sospesa per mancanza del numero legale

Mazara, il consiglio comunale approva alcuni punti all’odg e poi la seduta viene sospesa per mancanza del numero legale

Il consesso civico mazarese torna in aula oggi in seduta di prosecuzione

E’ tornato a riunirsi, ieri pomeriggio, il consiglio comunale di Mazara del Vallo. La seduta si è svolta in presenza,  nell’aula consiliare 31 marzo 1946, Quattordici i punti inseriti all’ordine del giorno. In apertura di seduta, spazio è stato dato alle comunicazioni e interrogazioni. Tra queste: la viabilità nella via Bessarione, la vicenda dell’aumento della Tari, le file nell’hub vaccinale di via Livorno.  Dopo le comunicazioni sono stati aperti e approvati alcuni dei punti all’ordine del giorno. Nel dettaglio: approvata, con 12 voti favorevoli e 3 astenuti, la modifica al regolamento disciplinante le forme di democrazia partecipata. Con 17 voti favorevoli, è stato approvato anche il punto relativo all’integrazione e modifica del regolamento comunale per il commercio sulle aree pubbliche.  Ritirato, invece, il piano di lottizzazione che interessa una zona compresa tra le vie Giovanni Falcone, Salemi e Francesca Morvillo. Approvate anche le mozioni relative al cosiddetto “bollino rosa”, la toponomastica, l’acqua come bene comune e l’attivazione dell’osservatorio sulla dispersione scolastica. Bocciata, invece, la richiesta di prelievo dei punti 13 e 14 su due mozioni riguardanti la situazione dei dipendenti della srr Trapani Provincia Sud, ovvero dei tre dipendenti licenziati che hanno in seguito vinto il ricorso presso il giudice del lavoro di Sciacca, e la Tari 2021.  Durante la discussione sul punto 11, relativo alla mozione sulla Divina provvidenza 2.0 S.Agostino bene comune, è venuto meno il numero legale. Il consesso civico mazarese torna in aula oggi, alle 18.30, in seduta di prosecuzione.(riproduzione riservata)