Mazara, in azione un danneggiatore seriale di vetrine e vetrate

Mazara, in azione un danneggiatore seriale di vetrine e vetrate

L’ultimo episodio vandalico ieri notte al bar-tabacchi della stazione

Un danneggiatore seriale si aggirerebbe da qualche tempo a Mazara prendendo di mira vetrine e vetrate delle attività commerciali. Gli episodi vandalici sarebbero almeno quattro, l’ultimo dei quali si è verificato la notte scorsa. A essere preso di mira è stato il bar-tabacchi Antica Tabaccheria alla stazione ferroviaria: la vetrata posta a uno degli ingressi è stata gravemente danneggiata, probabilmente da qualcuno che ha utilizzato pietre o qualcos’altro per compiere il proprio gesto. Un atto vandalico che non sarebbe il solo degli ultimi tempi. Vetrine e vetrate di altri due negozi in Corso Umberto e di un distributore di carburanti hanno subito lo stesso trattamento. E il sospetto è che dietro tali episodi ci sia sempre la stessa mano, poiché il modus operandi sembrerebbe sempre lo stesso.

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Gas, Meloni “Il calo della bolletta risultato delle misure del Governo”
    by Redazione on 3 Febbraio 2023 at 08:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Il calo del 34,2% della bolletta del gas sul mercato tutelato per i consumi di gennaio è un'ottima notizia e un passo avanti importante che mette al riparo molte famiglie. Un risultato raggiunto grazie alle concrete misure attuate dal Governo. Proseguiamo verso questa direzione". Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. - foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Il Papa ai vescovi del Congo “Siate sempre vicini alla gente”
    by Redazione on 3 Febbraio 2023 at 08:41

    KINSHASA (CONGO) (ITALPRESS) - Papa Francesco, nel suo discorso di commiato ai vescovi del Congo, prima di ripartire per il Sud Sudan, raccomanda loro di essere sempre al fianco del popolo che soffre, di sradicare l'odio, l'egoismo e la violenza e di demolire gli altari consacrati al denaro e alla corruzione e di edificare una pacifica convivenza. Ricordando l'esempio di monsignor Christophe Munzihirwa - Arcivescovo di Bukavu, gesuita, chiamato il "Romero del Congo", ucciso il 29 ottobre 1996, negli anni della prima guerra del Congo - il Papa raccomanda che quella dei presuli non sia un'azione politica. Perchè se "la profezia cristiana si incarna in tante azioni politiche e sociali, il compito dei pastori è quello di annunciare la Parola "per risvegliare le coscienze, per denunciare il male, per rincuorare coloro che sono affranti e senza speranza". Consolare il popolo, e non solo con le parole, ma anche con la vicinanza e la testimonianza: "vicinanza, anzitutto, ai preti, ascolto degli operatori pastorali, incoraggiamento allo spirito sinodale per lavorare insieme". "Testimonianza per essere credibili per primi e per tutto, e in particolare nel coltivare la comunione, nella vita morale e nell'amministrazione dei beni". foto: agenziafotogramma.it(ITALPRESS).

  • Cermis, Mattarella “Tragedia che non sarebbe mai dovuta accadere”
    by Redazione on 3 Febbraio 2023 at 08:21

    ROMA (ITALPRESS) - "La tragedia del Cermis, venticinque anni fa, lasciò sgomenta l'intera comunità nazionale. Venti persone, la maggior parte delle quali turisti in visita nelle nostre montagne, persero la vita precipitando dalla funivia, a causa del comportamento grave e irresponsabile dell'equipaggio di un aereo militare statunitense. La Repubblica rinnova la propria vicinanza ai familiari delle vittime, alla comunità di Cavalese, a quanti negli anni trascorsi si sono impegnati per giungere a una piena ricostruzione degli eventi e ottenere giustizia". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel 25esimo anniversario della tragedia del Cermis. "Le conclusioni processuali - ha aggiunto Mattarella - sono state condizionate dai limiti imposti dalle convenzioni internazionali in essere. Nonostante omissioni e ritardi, è stato tuttavia ricomposto un quadro veritiero delle responsabilità e delle circostanze che hanno prodotto la strage. Così come si è imposta una revisione delle regole che presiedono il volo degli aerei militari sui territori abitati". "Quanto è accaduto non sarebbe mai dovuto accadere. E' responsabilità delle istituzioni eliminare anche il minimo rischio che incidenti di simile natura possano avvenire. La sicurezza e l'idea stessa di difesa - ha concluso - cominciano dal rispetto e dalla tutela della vita dei cittadini". - foto agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).

  • Covid, ancora in calo incidenza e Rt
    by Redazione on 3 Febbraio 2023 at 07:36

    ROMA (ITALPRESS) - Ancora in calo l'incidenza settimanale a livello nazionale dei casi Covid: 58 ogni 100.000 abitanti rispetto a 65 ogni 100.000 abitanti della settimana scorsa. E' quanto emerge dal monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute. Nel periodo 11-24 gennaio 2023, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,68, in diminuzione rispetto alla settimana precedente e sotto la soglia epidemica anche nel range inferiore. L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è in lieve aumento e rimane sotto la soglia epidemica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in calo all'1,8%, mentre il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 5,8%.Una Regione è classificata a rischio alto "per molteplici allerte di resilienza". Due sono a rischio moderato e diciotto classificate a rischio basso. - foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Webuild cresce in Australia, accordo per l’acquisto di asset di Clough
    by Redazione on 3 Febbraio 2023 at 07:11

    MILANO (ITALPRESS) - Webuild comunica di aver sottoscritto con gli Administrators di Clough Limited (Clough) il contratto per l'acquisto di asset aziendali della stessa. Lo comunica Webuild. "Facendo seguito a quanto comunicato in data 14 dicembre 2022 e 19 gennaio 2023, il perimetro finale oggetto d'acquisizione include: l'organizzazione centrale di Clough, compresi uffici, brand, credenziali, qualifiche, senior management e personale di sede; oltre 4 miliardi di euro di progetti nel backlog (a fine 2022) con la relativa forza lavoro", si legge.L'integrazione di Clough in Webuild, che garantisce la continuità dei progetti della stessa e salvaguarda l'occupazione di 1.100 dipendenti, creerà un Gruppo tra i maggiori player in Australia e tra i più storici. I progetti inclusi nel perimetro di acquisizione sono tra le più importanti infrastrutture in corso di realizzazione in Australia e Papua Nuova Guinea e l'accordo raggiunto tra Deloitte e Webuild ne facilita la consegna per i governi, le comunità locali e le imprese coinvolte. L'operazione, si legge inoltre, "garantisce inoltre che tutti i subappaltatori e fornitori appaltati per i progetti inclusi nel perimetro vengano regolarmente pagati per il completamento dei lavori".L'operazione permetterà a Webuild di: rafforzare la struttura organizzativa, ingegneristica e la forza lavoro in Australia, funzionali all'esecuzione dei grandi lavori in portafoglio e del piano commerciale. Webuild beneficerà di un mercato in forte espansione con centinaia di miliardi di investimenti attesi nei prossimi anni; acquisire una struttura locale con oltre 100 anni di storia, profonde radici e tradizioni australiane; beneficiare di economie di scala e di significative sinergie attraverso la valorizzazione delle risorse centrali di Clough specializzate in pianificazione commerciale, preparazione di offerte, gestione delle risorse umane, gestione degli approvvigionamenti, amministrazione, finanza e controllo; espandere e diversificare le attività del Gruppo Webuild facendo leva sulle competenze, il buon posizionamento di mercato e la solida reputazione di Clough in settori quali Energia, Impianti e Difesa.Il valore complessivo dell'operazione è pari a circa 35,9 milioni dollari australiani (23,4 milioni di euro). La finalizzazione dell'acquisizione è condizionata all'ottenimento di alcuni consensi di terze parti coinvolte nell'operazione, inclusa l'approvazione da parte dell'assemblea dei creditori che è prevista entro la metà di febbraio 2023. Attualmente l'Australia è uno dei principali mercati di riferimento per Webuild, il cui segmento delle costruzioni si stima rappresenti un'opportunità per oltre 300 miliardi di euro nel periodo 2022-2025.Webuild sta continuando ad espandere le proprie attività in Australia. Parteciperà alla costruzione della linea Sydney Metro-Western Sydney Airport, che collegherà la città al nuovo aeroporto, e sta lavorando al North East Link, la sezione mancante della circonvallazione di Melbourne. Partecipa al consorzio risultato preferred bidder per la costruzione di una sezione di Inland Rail, progettata per migliorare il trasporto merci tra Brisbane e Melbourne. Nelle Snowy Mountains sta lavorando a Snowy 2.0, il più grande progetto idroelettrico del Paese.Clough, fondata a Perth nel 1919, è tra le principali aziende in Australia nel settore. I suoi progetti storici principali includono il primo grattacielo a Perth e il primo grande tunnel autostradale sotterraneo in Western Australia.L'integrazione dei due gruppi porta Webuild ad un portafoglio ordini complessivo in Australia di oltre 12 miliardi di euro, inclusi progetti per i quali sono risultati preferred bidder, e a circa 3.000 dipendenti nel Paese.- foto ufficio stampa Webuild -(ITALPRESS).