Mazara, sindaco e giunta “disertano” il dibattito politico in consiglio comunale

Mazara, sindaco e giunta “disertano” il dibattito politico in consiglio comunale

La seduta si è tenuta questa mattina nell’aula consiliare

E’ tornato a riunirsi questa mattina il consiglio comunale di Mazara del Vallo. Una seduta, la prima dopo tanto tempo in presenza in aula consiliare, tanto attesa dal punto di vista politico visto e considerato che l’unico punto all’ordine del giorno fa riferimento alla situazione politica cittadina dopo la rimodulazione della giunta comunale decisa alcune settimane addietro dal sindaco Salvatore Quinci.Ma proprio il primo cittadino e tutta la giunta hanno deciso di non prendere parte ai lavori del consiglio. In una nota fatta pervenire al presidente Vito Gancitano, il sindaco Quinci ha motivato tale assenza affermando che il dibattito politico riguarda solo e soltanto il consiglio comunale e nulla ha a che fare con l’attività amministrativa. Motivazioni che non hanno per nulla convinto i consiglieri di opposizione. Altra defezione per impegni professionali è stata quella del consigliere comunale Giuseppe Palermo, uno dei protagonisti della diatriba politica andata in scena in queste settimane nella città del Satiro all’interno del gruppo Sìamo Mazara. Il primo a intervenire è stato in aula il consigliere Girolamo Billardello del Movimento 5 stelle, che ha fortemente criticato dal punto di vista politico l’operato dell’amministrazione Quinci. Dopodiché, la consigliere Isidonia Giacalone di Osservatorio Politico ha letto in aula una nota firmata da tutti i consiglieri di maggioranza, con la quale sostanzialmente hanno ribadito il sostegno e la piena fiducia nell’operato dell’amministrazione Quinci. Uno dei primi a prendere la parola è stato il consigliere comunale di Sìamo Mazara, Gioacchino Emmola, che ha parlato senza mezzi termini di “tradimento politico” da parte del primo cittadino, reo di non aver rispettato gli accordi pre-elettorali e, soprattutto, di aver ribaltato la volontà popolare facendo entrare in giunta forze politiche e politici che gli elettori avevano bocciato alle elezioni comunali del 2019 relegandoli al ruolo di opposizione. Emmola ha anche ribadito, semmai ce ne fosse stato bisogno, che lui e la consigliera Stefania Marascia sono all’opposizione. Poi sono intervenuti i consiglieri Maurizio Pipitone del Movimento 5 stelle e Enza Chirco del gruppo Via, che hanno sottolineato entrambi la mancanza di rispetto del sindaco e della giunta sia nei confronti del consiglio che nei confronti della cittadinanza. Stesso concetto ribadito poco dopo dalla consigliera Stefania Marascia di Sìamo Mazara, che ha anche rimarcato ancora una volta come il sindaco rimodulando la giunta abbia snaturato il progetto civico risultato vincente nel 2019. Duri e fortemente critici nei confronti del sindaco Quinci e dell’amministrazione anche gli interventi dei consiglieri comunali del gruppo Via, Antonio Colicchia e Pietro Marino. A seguire hanno preso la parola il consigliere comunale di Forza Italia, Nino Zizzo, il consigliere del gruppo misto Giovanni Iacono e il consigliere della Lega, Giorgio Randazzo. Dalle parti della maggioranza è poi intervenuto il consigliere Matteo Bommarito, che ha difeso l’operato dell’amministrazione e ha elencato le opere e i finanziamenti che in questi due anni ha portato avanti il governo cittadino. Infine, il presidente Gancitano si è detto sereno e tranquillo rispetto a quanto emerso nelle ultime settimane sulla vicenda della moglie e della sua carriera lavorativa nell’Asp.(riproduzione riservata)

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Calenda “Renzi mi ha proposto come leader, grazie per la generosità”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 17:51

    ROMA (ITALPRESS) - "Renzi mi ha proposto di fare il leader della coalizione. Ringrazio Renzi per la sua generosità. E ora corriamo insieme con un'agenda che è la prosecuzione dell'agenda Draghi e speriamo sia, il terzo polo, la novità vera di queste elezioni. Domani presenteremo il programma...". Lo ha detto, in collegamento con Zona Bianca su Rete4, il leader di Azione Carlo Calenda. "Mai alleato con Renzi? Lo dissi in passato. Molto banalmente, all'epoca, Renzi ha fatto il Governo con l'M5S, io ho un'avversione molto forte per i cinque stelle, non li ho mai voluti vicino. Tra di noi c'è stata una divisione molto netta su questo...". "Mandare a casa l'uomo più illustre che c'è in Italia è stato un errore clamoroso...". Per Calenda: "La prima cosa che c'è da fare è chiudere a chiave dentro Palazzo Chigi Mario Draghi...". E su Letta ha aggiunto: "Letta ha costruito una coalizione eterogenea che dice tutto e il contrario di tutto. È una coalizione che tra l'altro ha una classe dirigente - penso a Luigi Di Maio, Manlio Di Stefano - che io considero la peggior classe dirigente che ha governato l'Italia...". (ITALPRESS). - credit photo agenziafotogramma.it -

  • Conte, “Renzi-Calenda come ‘Una poltrona per 2’, vediamo quanto dura”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 16:31

    ROMA (ITALPRESS) - L'accordo tra Renzi e Calenda? "Mi verrebbe da commentare con il titolo di quel famoso film 'Una poltrona per duè. Vediamo quanto durerà e se riusciranno ad andare d'accordo almeno in campagna elettorale". Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, a "Controcorrente" su Rete4. "Girano dei video in cui, qualche giorno fa, Calenda dichiarava che gli faceva orrore far politica e governare con chi ha cercato di sponsorizzare il rinascimento saudita: oggi invece li vediamo affianco", sottolinea.(ITALPRESS).Photo credits: www.agenziafotogramma.it

  • Letta, “Il nostro obiettivo è essere prima lista del Paese”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 16:01

    ROMA (ITALPRESS) - "Il nostro obiettivo è essere la prima lista del Paese. Questa destra la possiamo battere solo noi". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, intervenuto al comitato dei volontari alla presentazione del simbolo elettorale. "Insieme siamo in grado di arrivare a essere, il 25 settembre, la prima lista del Paese".(ITALPRESS).Photo credits: Ufficio stampa Pd

  • Dai leader del centrodestra via libera al programma elettorale
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 15:41

    ROMA (ITALPRESS) - "I leader dei partiti che compongono il centrodestra hanno condiviso e dato il via libera al programma di governo che la coalizione realizzerà dopo le elezioni del 25 settembre quando, finalmente, l'Italia potrà avere un governo coeso e capace di dare al Paese delle risposte concrete. Un programma che si articola in 15 punti, serio e realizzabile, incentrato sulla tutela dell'interesse nazionale e della Patria, sulla crescita economica e sulla difesa del potere d'acquisto delle famiglie". E' quanto si legge in una nota congiunta dei leader dei partiti del centrodestra."Nel documento, elaborato nelle scorse settimane da un tavolo tecnico composto dai delegati di tutte le forze del centrodestra, vengono ribaditi i nostri valori e la nostra collocazione in Europa, nell'Alleanza Atlantica e in Occidente, la necessità di una profonda riforma fiscale con la Flat Tax, del superamento della legge Fornero con Quota 41, dei Decreti sicurezza, dell'autonomia regionale e del presidenzialismo e di tutti gli altri elementi che sono indispensabili per affrontare i problemi dell'Italia e dare finalmente il via a un rilancio che non può più essere rinviato - prosegue la nota -. Il centrodestra sottolinea anche i temi delle infrastrutture strategiche, delle riforme come quelle della giustizia e della pubblica amministrazione, passando, ovviamente per la necessità di tagliare il carico fiscale a famiglie e imprese".- foto ufficio stampa Fdi -(ITALPRESS).

  • Italia d’argento nella staffetta 4×200 agli Europei di nuoto
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 15:36

    ROMA (ITALPRESS) - L'Italia conquista la medaglia d'argento nella finale della 4x200 uomini agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. Marco De Tullio, Lorenzo Galossi, Gabriele Detti e Stefano Di Cola chiudono in 7'06"25 e rimontano nelle ultime due frazioni sino al secondo posto, assestandosi alle spalle dell'Ungheria (oro in 7'05"38) e davanti alla Francia (bronzo). "Una bella staffetta, ci siamo divertiti. Con un Milak così credo si potesse fare poco, Stefano (Di Cola) ha fatto una grande cosa nell'ultima, Marco (De Tullio) ha aperto bene, e Galossi ha coperto", ha dichiarato Detti. "L'ultima gara della stagione si fa sentire ma ho iniziato bene e siamo contenti", ha aggiunto De Tullio ai microfoni della Rai. "Sono molto emozionato - ha ammesso Galossi - so che sarebbe potuta andare meglio ma ho dato tutto la mattina. E' andata bene, non ci credevamo quasi più, quindi bravi tutti". "Una gara bellissima - ha chiuso Di Cola - alla virata del 100 ho sentito anche il pubblico. La finale di Budapest è un ricordo recente e ci siamo riscattati. Siamo giovani e un bel gruppo, continuiamo così". - foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).