Mazara, la Guardia Costiera sequestra 450 kg di prodotto ittico non a norma

Mazara, la Guardia Costiera sequestra 450 kg di prodotto ittico non a norma

Multato il titolare dello stabilimento dove è stato sequestrato il pesce

Nella mattinata di martedì 28 settembre 2021 i militari della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo hanno sottoposto a verifica uno stabilimento specializzato nella commercializzazione e lavorazione di prodotti ittici.

A seguito del controllo è emerso che parte del prodotto conservato nelle celle frigo era privo delle informazioni obbligatorie previste dalla normativa di settore, volte a tutelare il consumatore finale. Nello specifico, il prodotto ittico è risultato mancante della documentazione volta ad accertarne la provenienza, non rispettando, in tal modo, le specifiche prescrizioni delle normative europee e nazionali sulla tracciabilità dello stesso.

Così come previsto dalla disciplina normativa nazionale, i militari della Guardia Costiera hanno proceduto ad elevare nei confronti del titolare dello stabilimento una sanzione amministrativa pari ad € 1.500,00, nonché a sequestrare i 450 kg di prodotto ittico non a norma, tra i quali esemplari di Lophius piscatorius e di Chlorophthalmus agassizi, comunemente denominatirana pescatrice e occhi verdi.

L’operazione di oggi si inserisce nella costante e diuturna attività posta in essere dal personale del Corpo delle Capitanerie di porto, volta a sanzionare tutte quelle condotte illecite legate alle varie fasi della commercializzazione del prodotto ittico a garanzia della salute del consumatore finale.

comunicato stampa