Mazara, via libera del Consiglio comunale alle variazioni di bilancio

Mazara, via libera del Consiglio comunale alle variazioni di bilancio

Nella variazione previsti 300 mila euro per la realizzazione del ponte carrabile in contrada Bocca Arena

Con 19 voti favorevoli su 19 presenti il Consiglio comunale di Mazara del Vallo ha dato il via libera ieri alle variazioni al bilancio di previsione finanziario ed al documento unico di programmazione 2021-2023.

Le variazioni proposte dalla Giunta ed approvate dal Consiglio comunale contengono in particolare le principali voci: 

1)    Ponte: circa 300mila euro provenienti da compensazioni e risparmi di spese correnti per destinarli alla realizzazione di un ponte carrabile transitorio che colleghi le due sponde del fiume Delia nel periodo di realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza del ponte chiuso dallo scorso 8 settembre. Di questi 200mila euro destinati al ponte (spese correnti) e 100mila euro alle fondamenta (spese in conto capitale).

2)    Loculi cimiteriali: circa 800mila euro da destinare alla realizzazione di nuovi loculi cimiteriali: fondi già accantonati a seguito di entrate cimiteriali precedenti e da utilizzare unitamente ad altri circa 400mila euro per ampliare il cimitero comunale ed affrontare l’emergenza loculi.

3)    Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). A seguito decreto di finanziamento del Ministero dell’Interno del 10 agosto scorso per l’ampliamento del servizio di 30 utenti, sono stati creati nuovi capitoli in entrata ed in uscita che prevedono per il 2021 circa 353mila euro, per il 2022 circa 1milione di euro e per il 2023 circa 530mila euro.  

4)    Piano di zona: a seguito di un recente decreto di finanziamento della Regione Siciliana destinato al Piano di zona sono stati creati nuovi capitoli in entrata ed uscita di circa 460mila euro per il 2021 da destinare alle politiche sociali.


Emendamenti: Il Consiglio comunale ha inoltre approvato in sede di variazioni di bilancio tre emendamenti tecnici, due del dirigente delle Politiche Sociali ed uno del dirigente del settore Personale:

1) Fondo Povertà: A seguito della comunicazione di un finanziamento della Quota servizi del Fondo Povertà 2020 da parte del Ministero delle Politiche Sociali e del Lavoro per circa 1milione 143mila euro, il capitolo per l’anno 2021 relativo ai fondi ricompresi nelle azioni del Distretto socio sanitario n. 53 sono stati rimpinguati di ulteriori 600mila euro.

 2) Sempre al Fondo Povertà ed in particolare agli indigenti sono destinati circa 270mila euro di ulteriori finanziamenti ottenuti dal Dipartimento regionale delle Famiglia relativi alla quota 2017.

3) Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. A seguito dell’assegnazione al Comune di due professionalità per la gestione e dei fondi strutturali del nuovo ciclo di Programmazione 2021-2027 e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza con oneri a carico dei fondi della coesione europea e nazionale (vedi Delibera di Giunta n. 165/2021 ), sono stati previsti circa 76mila euro in entrata ed altrettanti fondi in spesa a totale copertura dei costi contrattuali.

Dopo la discussione del punto relativo alle variazioni di bilancio, il Consiglio ha deciso di aggiornarsi al prossimo 9 novembre alle ore 18 per proseguire la trattazione dei restanti punti inseriti nell’ordine del giorno.

comunicato stampa