San Carlo Borromeo, dura replica del sindaco Quinci al M5s

San Carlo Borromeo, dura replica del sindaco Quinci al M5s

La querelle riguarda la revoca del finanziamento decisa dalla Regione

«Solitamente non rispondo mai con comunicati stampa alle interrogazioni avanzate all’Amministrazione comunale, ritenendo quella del Consiglio comunale la sede opportuna per farlo. Ma quanto presentato dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Mazara, a proposito della Revoca del Finanziamento di San Carlo Borromeo, che in maniera indegna attribuisce parte di responsabilità all’inefficienza e incapacità della presente amministrazione, esige una risposta immediata. L’intero contenuto dell’interrogazione denota a chiare lettere la scarsa conoscenza dei fatti  riportata, tra l’altro, in maniera elementare, nel decreto di revoca a firma di Rosolino Greco da loro stessi citato che, a quanto pare, non hanno letto oppure hanno frainteso e che dunque invito a rileggere. D’altronde non è certo la prima volta che questi consiglieri si mettono in evidenza per la scarsa o nessuna conoscenza di procedure amministrative e giuridiche che porta ad esternare valutazioni meramente propagandistiche. E allora mi tocca ricordare ancora una volta come le procedure legate al vincolo di destinazione della struttura andavano definite entro il 2017 e ancora come una ispezione del 2019 (precedente al mio insediamento) abbia cristallizzato il “definitivo” mancato rispetto di tale requisito; il tutto  nonostante il tentativo, esperito da una delibera della Giunta Cristaldi, di cambiarne la destinazione d’uso. Parametro temporale chiaro ma evidentemente difficile da comprendere. Potrebbero definire in maniera precisa in cosa consiste la responsabilità di questa Amministrazione? E soprattutto quali azioni, oltre le interlocuzioni ufficiali già messe in campo contestualmente al mio insediamento, dovevano essere intraprese, per dissuadere l’Assessorato Regionale dall’emissione del decreto di revoca? Infine, mi  è doveroso  precisare che, in questa vicenda, eventuali responsabilità a carico di terzi potranno essere sollevate solo dopo l’emissione di un provvedimento definitivo di rigetto del ricorso proposto. Qualsiasi indagine eseguita prima risulterebbe populista, inconsistente e di scarso rilievo politico. Come sempre è più facile lamentarsi di qualcosa che risolvere problemi; distruggere piuttosto che costruire; criticare in modo generico piuttosto che studiare e proporre soluzioni concrete; le prime azioni sono quelle per cui “uno vale uno”, per le seconde devi dimostrare di valere qualcosa».

Lo dichiara il Sindaco Salvatore Quinci, a seguito dell’interrogazione del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Mazara in merito alla revoca di finanziamento della struttura San Carlo Borromeo.