Stangata Tari a Mazara, cittadini indignati e arrabbiati

Stangata Tari a Mazara, cittadini indignati e arrabbiati

Sui social monta la rabbia sulla tassa dei rifiuti

L’aumento della Tari 2021 a Mazara del Vallo sta facendo arrabbiare, e molto, i cittadini. Coloro che hanno già ricevuto a casa la bolletta della tassa sui rifiuti sono rimasti di sasso e in tanti hanno sfogato la propria rabbia e il proprio malcontento sui social network. Una vera e propria stangata che i mazaresi non dimenticheranno facilmente. Anche perché il momento economico è quello che è a causa della pandemia ma, soprattutto, perché in tanti non si spiegano come mai, nonostante Mazara negli ultimi anni abbia fatto passi da gigante sul fronte della raccolta differenziata, oggi i cittadini si trovano di fronte ad aumenti record del 60, 70 e finanche 80% rispetto alla Tari 2020. E allora per quale motivo si è arrivati a questa stangata? Perché l’aumento è stato così corposo, ben oltre il 30% che ci si aspettava? Forse da Palazzo dei Carmelitani sarebbe il caso che il sindaco, o chi per lui, dicesse e spiegasse pubblicamente cosa è accaduto e se ci siano delle specifiche “responsabilità” politiche rispetto a quanto sta avvenendo. Lo chiedono ad alta voce i cittadini che in questi giorni si stanno lamentando sui social network, ma è innanzitutto un dovere di chi amministra la città spiegare per filo e per segno tutti i passaggi della vicenda. Trasparenza e partecipazione significano anche questo.