Problematiche ospedale di Mazara, presentato un esposto alla Procura

Problematiche ospedale di Mazara, presentato un esposto alla Procura

VIDEO- Questa mattina conferenza stampa dei rappresentanti delle associazioni mazaresi

Premessa. Ad agosto 2021 si viene a conoscenza che l’A.S.P. Trapani dispone la consegna di un angiografo acquistato per il P.O. A.Ajello di Mazara del Vallo al P.O. di Castelvetrano, prodromico all’istituzione di una Emodinamica presso l’Ospedale di Castelvetrano..

Numerose associazioni e il Sindacato Nursing up chiedono l’annullamento in autotutela del provvedimento, stante le chiare anomalie della disposizione. 

L’ASP non dà alcun riscontro, fino a quando il Sindacato Nursing Up chiede un incontro secondo le prerogative che la Legge riconosce al Sindacato stesso. Finalmente Nursing Up, con il supporto di tecnici facenti parte di alcune Associazioni firmatarie della prima istanza, viene ricevuto in sequenza dal Commissario Straordinario ASP Zappalà, dall’Assessore alla Sanità Razza e dal D.G. dell’Assessorato La Rocca.

A costoro vengono esposti in particolare le gravi anomalie:• In generale, la non rispondenza dell’A. Ajello all’Atto Aziendale.• In particolare, la mancata creazione dell’UOC di Chirurgia Generale.• La mancata realizzazione della Rianimazione, obbligatoria per un D.E.A. di I Livello• La mancata consegna dell’Angiografo dirottato a Castelvetrano• La illegittimità di predisporre una UOS Emodinamica in un P.O. di base come è attualmente l’Ospedale di Castelvetrano dirottando anche fondi, destinati alla ristrutturazione dei poliambulatori di Marsala, per la predisposizione dei locali a norma per l’Angiografo.

Risulta evidente dagli incontri come non vi sia intenzione di annullare il provvedimento che, viceversa, viene perfezionato con la successiva richiesta di modifica dell’Atto Aziendale che riporta, infra alia, la creazione di U.O.S. Emodinamica a Castelvetrano.Ciò al fine di legittimare, ex post, tutta l’operazione?

Viene inoltre formalizzata la gara, fino al completo espletamento della stessa con individuazione del vincitore, per effettuare i lavori di predisposizione dei locali tecnologici nel P.O. di Castelvetrano.

N.B. Grave che in questo lasso di tempo (ad oggi 8 mesi) l’Ospedale di Mazara sia costretto a continuare ad effettuare gli impianti di Pace Maker più complessi, utilizzando un Angiografo in uso fin dal 2009, soggetto a continui guasti, per la sostituzione del quale, appunto, era stato acquistato il nuovo Angiografo.

Ciò premesso:

SI DECIDE DI INDIRIZZARE UN ESPOSTO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA, ALLA PROCURA DELLA CORTE DEI CONTI E IN CC AL PREFETTO.

In esso si fa notare che:1. L’Angiografo giace inoperoso da molti mesi in un magazzino, mentre vi è urgenza di renderlo operativo nel P.O. A. Ajello. Per rispondere ad una anomalia indifendibile, verbalmente viene promesso l’acquisto di un terzo angiografo destinato a Mazara.2. La proposta, fatta a posteriori, di cambiare l’Atto Aziendale, che preveda una U.O.S. Emodinamica a Castelvetrano non tiene in debito conto che: ✓ E’ necessario, in questo caso, acquistare un terzo angiografo del costo di circa 420.000 € da destinare a Mazara.✓ E’ necessario anche l’esborso di 275.000,00 € (stima per difetto?) pari al costo per creare a Castelvetrano le strutture adatte ad accogliere l’angiografo, strutture già sostanzialmente presenti a Mazara.

Inoltre:✓ E’ presente a Sciacca, a pochi chilometri da Castelvetrano,ai margini del territorio provinciale, una efficiente U.O.S.di Emodinamica in rispetto della prevista Rete Regionale per l’I.M.A.(Infarto Miocardico Acuto).✓ E’ più logico, ove ritenuto necessario, installare una nuova Emodinamica a Mazara, geograficamente baricentrica, stante il bacino di utenza di riferimento (Marsala Sud, Mazara, Campobello, Castelvetrano e gran parte della Valle del Belice);

Per quanto sopra esposto, nel rispetto delle Istituzioni interessate e nella piena autonomia delle stesse, si è chiesto di valutare:a) eventuali profili di illegittimità sotto l’aspetto di danni erariali arrecati nei provvedimenti assunti e descritti nell’esposto,b) eventuali reati di natura penale che potranno essere ravvisati nella gestione dei processi aziendali riportati nell’esposto stesso.

comunicato stampa

Questa mattina le associazioni mazaresi firmatarie dell’esposto hanno incontrato la stampa presso la sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti. Sentiamo l’ing. Vincenzo Montalbano Caracci.

Il link del l’intervista

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Calenda “Su Pnrr Meloni mette mani avanti, Draghi ha ragione”
    by Redazione on 6 Ottobre 2022 at 06:16

    ROMA (ITALPRESS) - "I ritardi sul Pnrr? Ha ragione Draghi. C'è un dato oggettivo: se fossimo in ritardo, l'Europa non ci pagherebbe le tranche. Come ogni governo che arriva, si mettono le mani avanti. Meloni dovrebbe piuttosto concentrarsi su come implementare" il Piano. Lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda, a SkyTg24. "E' necessario dare messaggi molto chiari su cosa fare" e bisogna "assumersi la responsabilità delle promesse" fatte in campagna elettorale: "è doveroso che la destra chiarisca qual è la sua linea".Foto: agenziafotogramma.it(ITALPRESS).

  • Pd, Letta “Fare opposizione nel modo più convinto possibile”
    by Redazione on 6 Ottobre 2022 at 04:51

    ROMA (ITALPRESS) - "Dopo un decennio di governo ininterrotto, fatta eccezione per la parentesi del Conte 1, ora al Pd compete il dovere di indossare gli abiti dell'opposizione e di farlo nel modo più convinto e determinato possibile". Lo dice Enrico Letta, segretario del Partito Democratico a "La Repubblica", richiamando tutti a un'assunzione di responsabilità. "Il caos nel centrodestra è solo il preludio delle divisioni che scandiranno la vita del governo Meloni" per scongiurare lotte intestine e pensare al bene dell'Italia. Foto: agenziafotogramma.it (ITALPRESS).

  • Il Milan cade a Stamford Bridge, il Chelsea vince 3-0
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 19:11

    LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) - Un Milan rimaneggiato esce da Stamford Bridge con le ossa rotte e viene superato per 3-0 dal Chelsea. Dopo un discreto avvio, la differenza tra le due squadre emerge alla distanza con i padroni di casa che escono dalla contesa con 3 punti meritati grazie alle reti di Fofana, Aubameyang e James. La classifica vede ora gli uomini di Pioli scendere al terzo posto nel girone a quota 4, al pari dello stesso Chelsea e dietro di una lunghezza rispetto alla capolista Salisburgo. Tra 6 giorni, le due squadre si affronteranno nuovamente a campi invertiti. La prima occasione è per i londinesi e arriva al 5', quando Mount calcia improvvisamente dalla lunga distanza trovando pronto Tatarusanu alla deviazione in corner. Il portiere rumeno è ancora attento al 22' quando alza sopra la traversa un'incornata di Thiago Silva arrivata in seguito a una punizione battuta dalla destra. Gli ospiti soffrono tremendamente i calci piazzati e i blues passano in vantaggio al 24'. Thiago Silva colpisce ancora di testa trovando nuovamente pronto Tatarusanu, il quale non può però nulla sulla zampata ravvicinata di Fofana che risolve al meglio una mischia. In pieno recupero, i rossoneri sciupano un'enorme chance per pareggiare. Leao semina il panico sulla sinistra, entra in area e serve De Ketelaere che si fa parare il tentativo da Kepa, con Krunic che sulla ribattuta manda alto a botta sicura dopo il tocco di un difensore. Si va così all'intervallo sull'1-0. L'equilibrio di inizio ripresa si spezza all'11', quando gli uomini di Potter trovano il 2-0. James dalla destra mette in mezzo un cross che viene bucato del tutto da Tomori, con Aubameyang che ne approfitta e insacca per il 2-0. Sui campioni d'Italia cala il buio e al 16' James li punisce per la terza volta quando entra di prepotenza in area e conclude con una gran botta sotto la traversa finalizzando al meglio un assist di Sterling. E' il 3-0 che chiude definitivamente il match. Il resto della gara è pura accademia, con il ritmo che cala vistosamente e i padroni di casa che controllano senza affanni fino al fischio finale. - foto Image -(ITALPRESS).

  • Juve-Maccabi Haifa 3-1, primi punti Champions per i bianconeri
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 19:06

    TORINO (ITALPRESS) - La Juventus ha battuto il Maccabi Haifa per 3-1 nella terza giornata del Gruppo H di Champions League. Con il successo ottenuto all'Allianz Stadium di Torino, i bianconeri di Massimiliano Allegri hanno tenuto vive le loro chance qualificazione rimanendo in scia di Paris Saint-Germain e Benfica. Dopo un avvio con il piede sull'acceleratore e due nitide occasioni capitate sui piedi di Vlahovic, una prima volta neutralizzato dal portiere Cohen e una seconda volta senza centrare lo specchio, la Juventus ha decisamente rallentato complice una linea dei centrocampisti troppo bassa che faceva fatica a produrre gioco. Ma è spesso in situazioni del genere che fanno la differenza i singoli e così, al 35', da una intuizione in verticale di Di Maria, è stato Rabiot a ritrovarsi la palla sui piedi e solo davanti al portiere a tirare una "bordata" di sinistro che si è andata a infilare sotto la traversa. Al 5' della ripresa la Juventus ha trovato il raddoppio con un gol di Vlahovic che ha battuto Cohen in uscita nell'uno contro uno, ma il capolavoro l'aveva fatto ancora una volta Di Maria che con una giocata di esterno sinistro aveva smarcato il serbo con un taglio di estrema precisione. Sussulto del Maccabi Haifa dopo il quarto d'ora con il neo entrato Atzili, il miglior marcatore del Maccabi, che con il sinistro ha chiamato alla parata Szczesny bravo a deviare la sfera sul palo. Avvisaglia di quanto è poi accaduto a un quarto d'ora dalla fine quando una azzardata uscita di Szczesny ha permesso all'altro neo entrato David di saltarlo in uscita e di depositare il pallone in rete riaprendo la sfida. Il terzo assist di giornata di Di Maria è invece valso alla Juve il match-ball che ancora Rabiot, con un colpo di testa sul primo palo finito nell'angolo opposto, ha messo alle spalle di Cohen chiudendo definitivamente la pratica nonostante un altro palo del bravo Atzili poco prima del recupero.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Governo, Meloni “Pronti a metterci la faccia e dare il massimo”
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 18:51

    ROMA (ITALPRESS) - "Siamo pronti a metterci la faccia. A dare il massimo per risolvere i problemi degli italiani in questa fase molto complessa e delicata". Così, in un post su Facebook, la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni."Intendiamo mettere in piedi il Consiglio dei ministri più autorevole e di alto profilo possibile", ha detto, secondo quanto si è appreso, nel corso dell'esecutivo nazionale del partito."Questo significa che non sarà composto per risolvere beghe interne di partito o proponendo qualsiasi nome o per rendite di posizione. Si parte dalla competenza. Se quella migliore dovesse essere trovata al di fuori degli eletti, a partire da Fratelli d'Italia, questo non sarà certo un limite". Per Meloni "questo non cambia la natura fortemente politica del governo perchè i governi sono politici quando hanno un mandato popolare, un programma definito, una visione chiara e una guida politica".(ITALPRESS).-foto agenziafotograma.it-