Consiglio comunale Marsala, approvato un atto di indirizzo per l’acquisto di un angiografo digitale per l’ospedale Borsellino

Consiglio comunale Marsala, approvato un atto di indirizzo per l’acquisto di un angiografo digitale per l’ospedale Borsellino

Il consesso civico marsalese si è riunito ieri pomeriggio in videoconferenza

Nuova seduta in videoconferenza del Consiglio comunale ieri a Marsala, così come prevedono le norme di sicurezza in questo periodo di emergenza epidemiologica. Il presidente Enzo Sturiano, con a fianco il suo vice Arturo Galfano e il segretario generale Bernardo Triolo, ha aperto la seduta ricordando le figure di tre marsalesi deceduti: il dipendente comunale Nicola Pizzo, l’imprenditore vinicolo Michele Sala e dell’ex presidente AIAS Marsala ing. Francesco Lo Trovato. Successivamente ha comunicato al più presto si terrà una seduta dedicata alle interrogazioni. A tal fine, ha concordato con il sindaco Di Girolamo che la seduta potrà tenersi dopo il 7 Maggio, tenuto conto che in quella data si terrà un incontro istituzionale importante con gli Assessori regionali Cordaro e Falcone, nonchè i Deputati regionali, per la questione Porto.
I lavori sono poi proseguiti con l’illustrazione – da parte del consigliere Vito Cimiotta, presidente della Commissione Bilancio – la discussione e la votazione di nove delibere, tutte riguardanti “riconoscimento di debiti fuori bilancio” (dal punto 10 al punto 18 dell’Odg).
Concluse le votazioni, è intervenuto G. Sinacori. Ha chiesto il prelievo punto riguardante “Atto di Indirizzo: Acquisto Angiografo digitale e realizzazione Sala operatoria di Elettrostimolazione presso Presidio Ospedaliero Paolo Borsellino” che, afferma Sinacori, in questo momento storico rappresenta una particolare attenzione a beneficio del rilancio dell’Ospedale di Marsala, in atto struttura Covid. Sia il presidente Sturiano che i consiglieri F. Coppola e G. Milazzo manifestano condivisione al pensiero di Sinacori e all’atto, peraltro sottoscritto dall’intero Consiglio comunale. Subito dopo il prelievo e l’illustrazione, l’atto di indirizzo è stato approvato all’unanimità.
Riguardo le comunicazioni, sono intervenuti:
L. Alagna, ha reso noto all’Aula l’Atto di indirizzo inviato al sindaco e riguardante “Azioni per il rilancio del tessuto produttivo Emergenza Covid-19”, sottoscritto anche dai consiglieri F. Meo, C. Ferreri, L. Licari, V. Cimiotta e M.Rodriquez.
L. Arcara, ha chiesto che la mozione IPAB approvata in Commissione sia iscritta all’Odg; di avere notizie su iter riguardante Regolamento e Garante Disabilità; comunica che è stato presentato all’ARS un DDL  Armao (norme finanziarie) importante per le Ipab regionali e per i suoi lavoratori; chiede che l’Amministrazione predisponga un progetto per impegnare gli stessi lavoratori nei servizi di solidarietà.
F. Coppola, il Gruppo IDP proporrà all’Amministrazione alcune iniziative a sostegno delle strutture ricettive e delle attività produttive in genere, al fine di ridurre taluni costi che gravano su queste categorie. Nel valutare se ricorra il caso di considerare l’eventuale stato di calamità, chiede altresì un tavolo tecnico prima del prossimo Bilancio.
L. Ingrassia, a nome della 2^ Commissione comunica che è stato avviato un lavoro in cui intende sostenere azioni concrete che siano concertate a beneficio delle attività produttive, capace di cogliere i bisogni per ripartire quanto prima. Metteremo a disposizione una mail su cui convogliare istanze degli operatori economici.
A. Rodriquez, chiede chiarimenti sulla consegna dei tablet alle scuole e se, al riguardo, è stata attivata la Protezione civile comunale. Sul punto l’assessore Angileri chiarisce che se ne occuperà la Polizia Municipale.
I. Gerardi, che dà un giudizio complessivamente positivo per il servizio pacchi spesa ma, viste alcune lacune, lamenta la mancanza di una cabina di regia della macchina organizzativa. Afferma che sono necessarie più risorse per un tessuto economico a pezzi, ma  che occorre anche coinvolgere tutti i rappresentanti istituzionali in questo sforzo di vera cooperazione e non lavorare in solitudine.
M. Gandolfo, condivide proposte di Gerardi e cita il Comune di Trapani che ha chiesto il ritiro del DPCM su allentamento. Chiede se il sindaco Di Girolamo intenda fare altrettanto.
D. Nuccio, nel comunicare che il marsalese Gianpaolo De Marco è tornato dalla Colombia, afferma che tutti siamo orientati a limitare i danni e ritiene importante che si costituisca un intergruppo per aumentare la forza delle proposte, tutte ragionevoli. Occorre concertare con l’Amministrazione che, al momento, agisce in solitudine; bisogna intervenire per il pieno ritorno alla piena funzionalità dell’Ospedale; affrontare il settore del florovivaismo e aprire il cimitero per dare una boccata d’ossigeno al comparto. Sul punto, il presidente Sturiano dice che assieme al sindaco si stanno vedendo modalità di ingressi contingentati (a fasce orarie e per turnazione alfabetica).
G. Piccione, chiede cosa stia predisponendo l’Amministrazione per aprire in sicurezza gli spazi pubblici per i bambini.
C. Ferreri, il turismo e le attività produttive soffrono, così come gli artigiani e chi svolge un mestiere che si prende la cura estetica delle persone. 
Il presidente Sturiano ha poi dato la parola al vicesindaco A. Licari che ha innanzitutto affermato che non dobbiamo abbassare la guardia, no a fughe in avanti e si rispettino le norme comportamentali, come Marsala ha finora fatto, senza alcuna impugnazione dei provvedimenti governativi. Afferma che in Bilancio abbiamo poche risorse e che, al contrario, occorrono aiuti finanziari dagli Enti superiori e che diano indicazioni per detassare Imprese e Attività. Evidenzia che è stato fatto quello che era possibile, anche su suggerimento di alcuni gruppi consiliari. Stiamo valutando le riaperture dopo il 4 Maggio, evitando assembramenti e mantenendo la distanza interpersonale. Apriremo Villa Cavallotti ed abbiamo già predisposto le turnazioni di vigilanza. Riguardo alla gestione dei pacchi spesa, l’iniziale slancio volenteroso ha ceduto il passo ad una migliore e più funzionale organizzazione. Infine, comunica che si sta provvedendo a saldare tutti i pagamenti alle Imprese, anche laddove si attendevano somme da altri Enti, al fine di immettere liquidità sul territorio; ma – conclude – la parte più importante la devono svolgere la Regione e l’Europa.
Conclusa la discussione, il presidente Sturiano ha chiuso i lavori, anticipando che una nuova seduta si terrà il prossimo 5 Maggio (ore 16:30).

Comunicato stampa