Elezioni, sorpresa a Campobello. Ingroia candidato a sindaco

Elezioni, sorpresa a Campobello. Ingroia candidato a sindaco

L’ex pm ha ufficializzato stamattina la sua candidatura

Nel corso di una conferenza stampa il dott. Antonio Ingroia, ex magistrato antimafia, ha accettato la candidatura a sindaco della città di Campobello di Mazara nel trapanese. Un applauso quasi liberatorio è arrivato da parte di chi ha partecipato di presenza. Dopo i giorni precedenti in cui la scelta è stata non scontata fino all’ultimo. L’invito alla candidatura era arrivato nelle settimane precedenti dal comitato di cittadini e movimenti “Cambiamo Campobello” formata da liberi cittadini tra i quali Tommaso Di Maria – Portavoce Consigliere Comunale MOVIMENTO 5 STELLE, Giuseppe Calcagno – Movimento CENTOPASSI, Giuseppe FAZZUNI – ex Sindaco di Campobello di Mazara, Michele Melchiorre AZIONE CIVILE – INGROIA, Antonino GULOTTA – Movimento LIBERI PER CAMBIARE

Cambiare Campobello può diventare un modello nazionale. Un modello virtuoso, e  può essere il modello di una politica virtuosa, cioè il contrario di quello che è stato fino ad oggi. C’è chi ha già iniziato a fare campagna elettorale attraverso l’esercizio della amministrazione comunale”. Con queste Antonio Ingroia, ex magistrato antimafia ha accettato la candidatura a primo cittadino lanciando le prime stoccate all’attuale primo cittadino del comune nel trapanese.

Non esiste sviluppo senza legalità e legalità senza sviluppo. Il principale nemico – continua Ingroia – non è la corruzione, ma la rassegnazione. La rassegnazione a che non possa cambiare nulla, la rassegnazione che la mafia è un elemento con cui scendere a patti, la rassegnazione insomma di essere sudditi e non cittadini”.

Credo che si possa stringere un nuovo patto sociale – conclude Ingroia -, tra le realtà imprenditoriali più sane con i lavoratori. Creare un circolo virtuoso che può fare risorgere Campobello dalle sue ceneri diventando modello di riferimento anche nazionale”.