Un marsalese arrestato dai carabinieri per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti

Un marsalese arrestato dai carabinieri per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti

Sequestrati 450 grammi di marijuana

I Carabinieri della Stazione di Ciavolo, nella tarda serata di ieri,hanno tratto in arresto, dopo un apposito servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, B.A., 28enne marsalese, responsabile del reato di detenzione finalizzata allo spaccio di una considerevole quantità di stupefacente.

I militari, con l’ausilio di personale della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia, osservavano da tempo un insolito via vai di soggetti noti come assuntori di sostanze stupefacenti dall’abitazione del giovane e, nel fare irruzione,hanno rinvenuto un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacentenascosta tra le mensole della cucina, destinata a essere spacciata nel centro storico di Marsala.

In particolare, la perquisizione ha permesso di rinvenire 450 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento e la pesatura della stessa e un’ingente somma di danaro in banconote di piccolo e medio taglio, provento dell’attività di spaccio.

L’arrestato, già noto alle Forze dell’Ordine per specifici reati e percettore del reddito di cittadinanza, è stato condotto presso gli uffici della Caserma Silvio Mirarchi di Marsala per esser dichiarato in stato di arresto. 

Al termine dell’udienza di convalida, visti i pesanti precedenti specifici, il G.I.P. del Tribunale di Marsala ha applicato al giovane la misura cautelare degli arresti domiciliari.

comunicato stampa