Vaccini, Musumeci: «Da domani anche per i cinquantenni e immunizzazione di massa nelle isole minori»

Vaccini, Musumeci: «Da domani anche per i cinquantenni e immunizzazione di massa nelle isole minori»

Al via da domani in Sicilia le prenotazioni anche per gli over 50 (nati fino al 1971 compreso)


Al via da domani in Sicilia le prenotazioni anche per gli over 50 (nati fino al 1971 compreso) e da venerdì la vaccinazione di massa per tutti i maggiorenni delle isole minori, prima Lampedusa e Linosa poi le altre. Lo ha annunciato il presidente della Regione Nello Musumeci, nel corso di una conferenza stampa organizzata a Palazzo Orleans. Presenti all’incontro con i giornalisti il dirigente generale dell’assessorato alla Salute Mario La Rocca e i commissari per l’emergenza Covid delle tre Città metropolitane di Palermo (Renato Costa), Catania (Pino Liberti) e Messina (Alberto Firenze).
«In mattinata – ha spiegato Musumeci – partirà una comunicazione in tal senso al generale Figliuolo. Nessuna volontà di disobbedire al Piano nazionale, spero abbia comprensione. Alle due precedenti lettere inviate ci è stato risposto che prima bisognava mettere in sicurezza gli ultra 80enni e i “fragili”: un principio nobile che condividiamo pienamente. Ma è chiaro che non abbiamo poteri sanzionatori o coercitivi per convincere i riottosi a vaccinarsi. Nessuno, pertanto, può accusarci di fughe in avanti. Dobbiamo correre, altrimenti non usciremo mai da questo tunnel».
Dall’inizio della campagna vaccinale, in Sicilia sono stati già somministrati oltre un milione e mezzo di vaccini (poco più di un milione come prima dose e il resto come seconda). Al momento, nell’Isola, risulta già immunizzato (con doppia dose o monodose del vaccino Janssen) il 10 per cento di tutta la popolazione. Mentre la prima somministrazione copre il 21 per cento dei cittadini siciliani. Nel corso della conferenza stampa, il dirigente generale La Rocca ha fornito anche il dato delle scorte di AstraZeneca ancora in possesso delle autorità sanitarie regionali: 250 mila, di poco inferiori alle dosi necessarie per poter effettuare i richiami nelle prossime settimane. Il presidente Musumeci ha annunciato, inoltre, che sabato a Catania si sottoporrà anche lui alla vaccinazione.
«Dobbiamo andare avanti – ha proseguito il governatore – vaccinando quanta più gente possibile. Abbiamo aspettato abbastanza e nessuno può accusarci di non aver rivolto la prioritaria attenzione alle fasce più deboli e fragili. Niente più scorte nei frigoriferi, in attesa che avvenga una “conversione” da parte dei cittadini diffidenti. Aver registrato in Sicilia cinque decessi, che secondo i mass media potevano essere collegati alla somministrazione di AstraZeneca, ha determinato una psicosi comprensibile ma ingiustificata. Tutto questo ha rallentato non solo l’immunizzazione della fascia anagrafica interessata, ma ha anche avuto una ricaduta negativa sugli ultra ottantenni. E non ce lo possiamo permettere. Gli operatori sono pronti e le Asp già mobilitate: andiamo avanti».
A condividere il percorso della vaccinazione generalizzata nelle isole minori, il commissario messinese Firenze. «Avevamo già programmato – ha spiegato – l’invio dei vaccini per l’immunizzazione delle Isole Eolie. Aprire ai cinquantenni, inoltre, la reputo una cosa fondamentale e il coinvolgimento dei medici di medicina generale è importantissimo: siamo in guerra e dobbiamo vaccinare il più possibile».«Abbiamo bisogno – gli ha fatto eco il commissario palermitano Costa – di rispondere alla voglia di vaccinarsi che c’è. Non è vero che la gente non vuole farlo. Bisogna avere fiducia in tutti i vaccini: Janssen sta avendo un grande successo, siamo fiduciosi».
«Abbiamo messo in campo – ha aggiunto il commissario etneo Liberti – una forza importante. Adesso serve che la gente venga a vaccinarsi. Nell’ottica di proteggere i più deboli, anche a Catania partiremo a breve con i vaccini per i “senza fissa dimora”, come già fatto a Palermo».

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Sinner conquista il pass per gli ottavi a Wimbledon
    by Redazione on 1 Luglio 2022 at 16:11

    LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) - Jannik Sinner conquista il pass per gli ottavi nel torneo di Wimbledon. L'azzurro, testa di serie numero 10, ha sconfitto al terzo turno l'americano John Isner, 20esima forza del tabellone, per 6-4 7-6(4) 6-3 e per un posto nei quarti sfiderà lo spagnolo Carlos Alcaraz (5), che ha liquidato per 6-3 6-1 6-2 il tedesco Oscar Otte (32). "A inizio settimana pensavo che era importante vincere anche una sola partita - dice sorridendo Sinner, diventato il più giovane italiano nell'era open a spingersi così lontano sull'erba londinese - Sono contento di essere qui, per me significa molto. Come ho fatto a migliorare il mio gioco sull'erba? Forse è l'atmosfera di Londra. Domani mi allenerò e sarà importante, sono in confidenza e in fiducia su questa superficie". Domani andrà a caccia dell'impresa Lorenzo Sonego, atteso al terzo turno da Rafa Nadal. Il maiorchino è in corsa per il Grande Slam dopo aver vinto Australian Open e Roland Garros ma nei due precedenti turni contro Cerundolo e Berankis non è apparso irresistibile, vincendo entrambi gli incontri in quattro set. Prosegue spedita la marcia di Nole Djokovic nella caccia al quarto titolo di fila sull'erba londinese, il settimo della carriera: dopo i sette game concessi a Kokkinakis, il serbo, favorito del seeding e campione in carica, maltratta anche il connazionale Miomir Kecmanovic (6-0 6-3 6-4 in poco meno di due ore), centrando la 24esima vittoria consecutiva sull'erba che gli permette di eguagliare la terza striscia migliore di sempre dell'era Open di Rod Laver. Sulla sua strada troverà la wild card olandese Tim Van Rijthoven. Fra le donne, altra prova convincente per la tunisina Ons Jabeur (6-2 6-3 alla 19enne francese Diane Parry), attesa ora agli ottavi da Elise Mertens: la belga fa fuori (6-4 7-5) Angelique Kerber, campionessa quattro anni fa e semifinalista nella scorsa edizione. Esce di scena anche la quinta testa di serie Maria Sakkari (6-3 7-5 per Tatjana Maria) mentre si conferma in crescita Jelena Ostapenko, in rimonta sulla rumena Begu (3-6 6-1 6-1) e per la prima volta agli ottavi di uno Slam dal 2018.- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • Letta “Governo arriverà in fondo, è nell’interesse del Paese”
    by Redazione on 1 Luglio 2022 at 16:06

    ROMA (ITALPRESS) - "Ho sempre pensato che questo governo arriverà in fondo alla legislatura, ho sempre pensato che andrà così perchè è nell'interesse del Paese. C'è bisogno di stabilità, c'è bisogno che il governo continui a fare il suo lavoro e a farlo bene, soprattutto noi chiediamo la svolta sociale per l'autunno perchè l'inflazione è un pericolo per tutti e dobbiamo trovare delle risposte". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, a margine di un evento organizzato da AreaDem a Cortona. In vista delle elezioni politiche, parlando di possibili alleanze, Letta ha spiegato che bisogna parlare "di come vogliamo costruire un progetto". "Io - ha aggiunto - ho sempre detto che si parte dai contenuti. Se non ci si trova d'accordo sui temi non ci sono campi larghi o alleanze, si parte dai contenuti".- Foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Governo, Di Maio “Serve unità, non occuparsi di scorribande politiche”
    by Redazione on 1 Luglio 2022 at 15:46

    ROMA (ITALPRESS) - "Noi abbiamo bisogno di unità ed è paradossale perchè siamo in una fase storica in cui alcuni partiti di opposizione si dimostrano, a volte, più responsabili di alcuni partiti della maggioranza". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso di un punto stampa. "Questo è un momento in cui serve serietà e serve stabilità al Paese, non vedo come possiamo occuparci dei problemi degli italiani se dobbiamo stare dietro a scorribande politiche ogni giorno e a minacce di crisi. Dobbiamo andare avanti e occuparci di problemi seri", ha aggiunto. - foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Lampaert si prende crono e prima maglia gialla al Tour
    by Redazione on 1 Luglio 2022 at 15:41

    COPENAGHEN (DANIMARCA) (ITALPRESS) - Yves Lampaert vince la prima tappa del Tour de France 2022, la cronometro con partenza e arrivo a Copenaghen di 13,2 chilometri. Il belga della Quick-Step Alpha Vinyl Team, che indossa la prima maglia gialla, taglia il traguardo in 15'17", precedendo di soli 5" il connazionale Wout Van Aert (Jumbo-Visma) e di 7" lo sloveno Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), vincitore delle ultime due edizioni. Niente da fare per Filippo Ganna del team Ineos Grenadiers: il fuoriclasse azzurro era il favorito della vigilia ma anche a causa di una foratura ha chiuso con il quarto crono a dieci secondi dalla vetta, precedendo l'olandese Mathieu van der Poel. Ottavo posto per l'altro sloveno Primoz Roglic, dietro a Jonas Vingegaard. Domani si torna in strada per la seconda tappa, la Roskilde-Nyborg, di 202,5 chilometri.- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Sainz il più veloce nel venerdì di libere a Silverstone
    by Redazione on 1 Luglio 2022 at 14:21

    SILVERSTONE (INGHILTERRA) (ITALPRESS) - Carlos Sainz è il più veloce del venerdì di libere del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Sul circuito di Silverstone, nella sessione pomeridiana, il pilota della Ferrari fa registrare il miglior tempo girando in 1'28"942. Completano il podio virtuale la Mercedes di Lewis Hamilton (+0"163) e la McLaren di Lando Norris (+0"176). Max Verstappen (Red Bull) è quarto e precede Charles Leclerc (Ferrari), mentre il messicano Sergio Perez (Red Bull) è settimo davanti a George Russell (Mercedes). Al mattino, in una sessione fortemente caratterizzata dalla pioggia e dalle interruzioni, il migliore era stato Valtteri Bottas su Alfa Romeo in 1'42"249 davanti a Hamilton e alle due Rosse di Sainz e Leclerc. Appuntamento con la pista fissato per domani con le FP3 e le qualifiche che assegneranno la pole position. - foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).