Covid, nella Sicilia “gialla” scuole aperte da lunedì, in zone arancioni e rosse si può in Dad

Covid, nella Sicilia “gialla” scuole aperte da lunedì, in zone arancioni e rosse si può in Dad

Comunicato dalla Presidenza della Regione Siciliana


Dalla Presidenza della Regione Siciliana, dopo un confronto tra il presidente Nello Musumeci e gli assessori regionali all’Istruzione Roberto Lagalla e alla Salute Ruggero Razza, è stato emesso il seguente comunicato:

«Le misure urgenti proposte dal governo nazionale per il tracciamento dei contagi da Covid-19 nella popolazione scolastica prevedono approcci differenziati in relazione al numero degli studenti positivi, alla tipologia del ciclo educativo e allo stato vaccinale dei singoli. A questi è necessario attenersi in Sicilia. Infatti, le norme vigenti consentono alle Regioni di intervenire con decisioni autonome solo nel caso di “zona arancione” o “zona rossa”. La Sicilia, come si sa, è nella fase attuale in “zona gialla”, quindi deve applicare le norme nazionali. Pertanto, si impone di alzare l’asticella dei controlli nel pieno rispetto delle regole generali di cautela, a partire dalla didattica a distanza nel caso di soggetti positivi nella scuola primaria e di seguire le regole della sorveglianza sanitaria negli altri casi.
Assieme alle altre Regioni, tenuto conto dell’andamento esponenziale della curva epidemiologica, abbiamo evidenziato, tuttavia, perplessità in ordine alla possibilità di garantire l’assolvimento delle articolate procedure di testing e di monitoraggio sanitario nei tempi e con le modalità contenute nelle disposizioni del Consiglio dei ministri.
Ci attendiamo, pertanto, la prevista attività di supporto operativo e di fornitura di dispositivi Ffp2 che sono state delegate alla Struttura Commissariale nazionale, proprio a seguito delle osservazioni avanzate da noi nel corso del dibattito istruttorio che ha preceduto il provvedimento dell’altro ieri.
Non possono, infatti, rimanere ignorate le numerose e preoccupate segnalazioni che, in queste ore, sono pervenute da amministrazioni locali e dall’Anci regionale, da rappresentanze sindacali del comparto istruzione e da associazioni di genitori, in relazione alla critica diffusione del contagio e alla temuta sua estensione nelle fasce anagrafiche di studenti con assente o limitata copertura vaccinale.
Tutto ciò premesso, il governo della Regione Siciliana conferma di operare secondo le disposizioni del governo nazionale, con l’obiettivo di garantire lo svolgimento delle attività didattiche in presenza e in sicurezza, a partire da lunedì 10 gennaio.
Faranno eccezione, nel rispetto delle prerogative regionali, le “zone ad alta densità di contagi” dichiarate con ordinanza del presidente della Regione, tenuto conto dell’andamento della pandemia, per le quali è prevista la facoltà di procedere con la didattica a distanza, previa ordinanza del sindaco e su conforme parere dell’autorità sanitaria.
Vogliamo ribadire anche in questa sede il principio che abbiamo applicato fin dall’inizio della pandemia: diritto allo studio e diritto alla salute sono entrambi incomprimibili e vanno assicurati nel rispetto dei più giovani».

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Parma-Bari 2-2, gol e spettacolo nell’opening day di Serie B
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 18:56

    PARMA (ITALPRESS) - Pari, gol e spettacolo tutto nel primo tempo nell'opening day di Serie B tra Parma e Bari che impattano sul 2-2. La partita si sblocca già al 3': Man passa tra Maiello e Ricci e di sinistro trova l'angolino opposto, poi all'11' Antenucci pareggia al secondo tentativo su rigore, concesso per fallo di Estevez ai danni di Cheddira. Ed è l'attaccante italo-marocchino ad offrire a Folorunsho l'assist della prodezza da fuori area che vale il sorpasso al 35'. I crociati reagiscono e, dopo il palo di Vazquez, riequilibrano i conti allo scadere del primo tempo grazie alla punizione dal limite di Mihaila. Nella ripresa non accade praticamente più nulla per un punto a testa che fa sicuramente più contenti gli ospiti neopromossi.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Renzi “Non avrei firmato accordo con Pd come Calenda”
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Non avrei firmato l'accordo con il Pd come ha fatto Calenda, ma il fatto che lui abbia detto sono state cambiate le carte in tavola rende chiaro il percorso che c'è stato". Così Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Controcorrente su Rete4. Parlando delle elezioni, secondo Renzi "a ottobre il premier lo farà o Giorgia Meloni o Mario Draghi". Quanto alla coalizione Iv-Azione, denominata Italia sul serio, "siamo l'unica novità di questi giorni - ha detto Renzi - Siamo l'unica coalizione dove tutti hanno sempre sostenuto Draghi. A destra la Meloni non l'ha fato e Salvini e Berlusconi poi l'hanno fatto cadere. Dall'altra parte c'è Sinistra italiana che gli ha votato numerose volte contro. Noi avremo un risultato nettamente superiore alle previsioni, lo capisco anche perchè tutti ci stanno attaccando".- Foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Quadarella domina gli 800: terza vittoria di fila agli Europei
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:16

    ROMA (ITALPRESS) - Simona Quadarella conquista la medaglia d'oro negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. L'azzurra lotta con la tedesca Isabel Marie Gose (seconda), poi mette la quinta e conquista il suo terzo metallo pregiato consecutivo in questa specialità ai campionati europei con il tempo di 8'20"54. Completa il podio la turca Merve Tuncel, mentre Martina Rita Caramignoli chiude al quinto posto. "E' stato molto emozionante - ha dichiarato la Quadarella - sono felice di aver vinto anche se speravo di fare qualcosa in meno per quanto riguarda il tempo. Ho avvertito molto gli ultimi 100 metri. E' il mio settimo oro europeo in vasca lunga, riconfermarsi è la cosa più difficile e più bella dello sport".Dall'ultima gara di giornata è arrivato infine un argento per la staffetta azzurra nella finale della 4x100 mista mista. La squadra formata da Ceccon, Martinenghi, Di Liddo e Di Pietro chiude in 3'43"61, solamente dietro a un'imprendibile Olanda che si prende l'oro con quasi due secondi di vantaggio. Bronzo per la Gran Bretagna.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Tris d’oro per l’Italia agli Europei di nuoto
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:41

    ROMA (ITALPRESS) - Tris d'oro per l'Italia del nuoto agli Europei di Roma. Il programma delle finali della seconda giornata in vasca si è aperto con la vittoria di Margherita Panziera nei 200 dorso. Nel giorno del suo 27° compleanno la nativa di Montebelluna ha ottenuto nettamente il successo con il tempo di 2'07"13 davanti alla britannica Katie Shanahan e all'ungherese Dora Molnar. "E' il terzo oro consecutivo agli Europei e sono felice di averlo vinto qui - ha gioito Panziera - il tifo è stato emozionante anche se non ho fatto la gara che mi aspettavo. Sono felice di questo finale di stagione". Il secondo oro di giornata è arrivato da Thomas Ceccon nei 50 farfalla. L'azzurro, dopo essersi messo in mostra agli ultimi Mondiali di Budapest, ha ottenuto il successo anche a livello europeo con il crono di 22"89. Sul podio sono saliti anche il francese Maxime Grousset e il portoghese Diogo Matos Ribeiro. "Una gara nei 50 metri si può vincere o perdere per un attimo, oggi è andata bene a me perchè l'olandese (Korstanje) era andato meglio ieri - ha osservato Ceccon - Forse ho sbagliato la partenza ma ci si gioca tutto sui centesimi. Mi sono riscattato". A completare la festa azzurra ci hanno pensato Nicolò Martinenghi e Federico Poggio, rispettivamente oro e argento nei 100 rana in un podio completato dal lituano Andrius Sidlauskas.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Bankitalia, cresce la spesa dei turisti stranieri in Italia
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:06

    ROMA (ITALPRESS) - A maggio, secondo i dati della Banca d'Italia, il saldo della bilancia dei pagamenti turistica dell'Italia ha registrato un avanzo di 1,7 miliardi (da 0,1 miliardi nello stesso mese del 2021). Le entrate turistiche (3,5 miliardi) sono state pari a quasi cinque volte quelle dell'anno precedente, mentre le uscite (1,8 miliardi) sono più che raddoppiate.Negli ultimi tre mesi disponibili (marzo-maggio), la spesa degli stranieri in Italia si è all'incirca quintuplicata rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, confermando la forte dinamica registrata nei mesi precedenti; nello stesso periodo la spesa dei viaggiatori italiani all'estero è invece quasi triplicata. Nei tre mesi terminanti a maggio, il divario negativo rispetto ai livelli pre-pandemici del 2019 è rimasto pressochè invariato per i flussi in ingresso (-18,4%) e si è portato su valori analoghi (-17,4%) per quelli in uscita.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-