Covid, bollettino settimanale in Sicilia. In aumento incidenza e ricoveri in ospedale

Covid, bollettino settimanale in Sicilia. In aumento incidenza e ricoveri in ospedale

Da oggi attivi 68 punti vaccinali per il target 5/11 anni


Sono stati 6.168 i nuovi casi registrati nella settimana appena trascorsa, tra il 6 ed il 12 dicembre, con una sensibile ripresa della crescita dell’incidenza sul territorio regionale, pari al 30 per cento rispetto alla settimana precedente.
L’incidenza cumulativa settimanale si è attestata al valore di 127 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Il rischio più elevato, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si è registrato nelle province di Caltanissetta (192,64/100.000 abitanti), Messina (173,8), Catania (162,2) e Trapani (159,7).
Il trend in incremento si è manifestato in tutte le fasce d’età, ma quelle che hanno continuato a sostenere la curva epidemica si collocano tra i 6/10 anni (295/100.000) e 11/13 anni (258,7/100.000) con un’incidenza più che doppia rispetto alla media della popolazione generale.
In aumento, anche, il numero dei focolai che sono passati dai 1.881 della settimana precedente agli attuali 2.109.
L’andamento dei contagi si è accompagnato anche ad un incremento di nuove ospedalizzazioni (263) con ricadute sulla prevalenza di occupazione dei posti letto in area medica, in crescita rispetto alla settimana precedente. Il 78% dei soggetti attualmente ospedalizzati sono non vaccinati o non hanno completato il ciclo di vaccinazione.
Dal punto di vista delle strategie vaccinali, da realizzarsi attraverso la mobilitazione di tutte le strutture del SSN e dei medici di medicina generale, nonché pediatri di libera scelta, oltre che attraverso le istituzioni locali e i comuni, è necessario adottare interventi utili a raggiungere quanti non hanno ancora aderito alla vaccinazione e intensificare la somministrazione delle dosi addizionali (dosi booster).
Nella settimana in esame (8-14 dicembre) continua a registrarsi un incremento delle dosi aggiuntive/booster mentre si evidenzia un decremento nelle prime dosi rispetto alla settimana precedente (-10,13%). Complessivamente i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 663.925. I vaccinati con almeno una dose si attestano all’83,63% del target regionale, gli immunizzati all’80,95%. Il 16,37% del target resta ancora da vaccinare.
Da oggi, 16 dicembre, è iniziata la campagna vaccinale dedicata al target 5-11 anni che, secondo i dati ISTAT, ha una popolazione di 309.928 soggetti. Per questa fascia di età sono stati predisposti percorsi dedicati in 68 punti vaccinali

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Parma-Bari 2-2, gol e spettacolo nell’opening day di Serie B
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 18:56

    PARMA (ITALPRESS) - Pari, gol e spettacolo tutto nel primo tempo nell'opening day di Serie B tra Parma e Bari che impattano sul 2-2. La partita si sblocca già al 3': Man passa tra Maiello e Ricci e di sinistro trova l'angolino opposto, poi all'11' Antenucci pareggia al secondo tentativo su rigore, concesso per fallo di Estevez ai danni di Cheddira. Ed è l'attaccante italo-marocchino ad offrire a Folorunsho l'assist della prodezza da fuori area che vale il sorpasso al 35'. I crociati reagiscono e, dopo il palo di Vazquez, riequilibrano i conti allo scadere del primo tempo grazie alla punizione dal limite di Mihaila. Nella ripresa non accade praticamente più nulla per un punto a testa che fa sicuramente più contenti gli ospiti neopromossi.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Renzi “Non avrei firmato accordo con Pd come Calenda”
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Non avrei firmato l'accordo con il Pd come ha fatto Calenda, ma il fatto che lui abbia detto sono state cambiate le carte in tavola rende chiaro il percorso che c'è stato". Così Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Controcorrente su Rete4. Parlando delle elezioni, secondo Renzi "a ottobre il premier lo farà o Giorgia Meloni o Mario Draghi". Quanto alla coalizione Iv-Azione, denominata Italia sul serio, "siamo l'unica novità di questi giorni - ha detto Renzi - Siamo l'unica coalizione dove tutti hanno sempre sostenuto Draghi. A destra la Meloni non l'ha fato e Salvini e Berlusconi poi l'hanno fatto cadere. Dall'altra parte c'è Sinistra italiana che gli ha votato numerose volte contro. Noi avremo un risultato nettamente superiore alle previsioni, lo capisco anche perchè tutti ci stanno attaccando".- Foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Quadarella domina gli 800: terza vittoria di fila agli Europei
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 16:16

    ROMA (ITALPRESS) - Simona Quadarella conquista la medaglia d'oro negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. L'azzurra lotta con la tedesca Isabel Marie Gose (seconda), poi mette la quinta e conquista il suo terzo metallo pregiato consecutivo in questa specialità ai campionati europei con il tempo di 8'20"54. Completa il podio la turca Merve Tuncel, mentre Martina Rita Caramignoli chiude al quinto posto. "E' stato molto emozionante - ha dichiarato la Quadarella - sono felice di aver vinto anche se speravo di fare qualcosa in meno per quanto riguarda il tempo. Ho avvertito molto gli ultimi 100 metri. E' il mio settimo oro europeo in vasca lunga, riconfermarsi è la cosa più difficile e più bella dello sport".Dall'ultima gara di giornata è arrivato infine un argento per la staffetta azzurra nella finale della 4x100 mista mista. La squadra formata da Ceccon, Martinenghi, Di Liddo e Di Pietro chiude in 3'43"61, solamente dietro a un'imprendibile Olanda che si prende l'oro con quasi due secondi di vantaggio. Bronzo per la Gran Bretagna.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Tris d’oro per l’Italia agli Europei di nuoto
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:41

    ROMA (ITALPRESS) - Tris d'oro per l'Italia del nuoto agli Europei di Roma. Il programma delle finali della seconda giornata in vasca si è aperto con la vittoria di Margherita Panziera nei 200 dorso. Nel giorno del suo 27° compleanno la nativa di Montebelluna ha ottenuto nettamente il successo con il tempo di 2'07"13 davanti alla britannica Katie Shanahan e all'ungherese Dora Molnar. "E' il terzo oro consecutivo agli Europei e sono felice di averlo vinto qui - ha gioito Panziera - il tifo è stato emozionante anche se non ho fatto la gara che mi aspettavo. Sono felice di questo finale di stagione". Il secondo oro di giornata è arrivato da Thomas Ceccon nei 50 farfalla. L'azzurro, dopo essersi messo in mostra agli ultimi Mondiali di Budapest, ha ottenuto il successo anche a livello europeo con il crono di 22"89. Sul podio sono saliti anche il francese Maxime Grousset e il portoghese Diogo Matos Ribeiro. "Una gara nei 50 metri si può vincere o perdere per un attimo, oggi è andata bene a me perchè l'olandese (Korstanje) era andato meglio ieri - ha osservato Ceccon - Forse ho sbagliato la partenza ma ci si gioca tutto sui centesimi. Mi sono riscattato". A completare la festa azzurra ci hanno pensato Nicolò Martinenghi e Federico Poggio, rispettivamente oro e argento nei 100 rana in un podio completato dal lituano Andrius Sidlauskas.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Bankitalia, cresce la spesa dei turisti stranieri in Italia
    by Redazione on 12 Agosto 2022 at 14:06

    ROMA (ITALPRESS) - A maggio, secondo i dati della Banca d'Italia, il saldo della bilancia dei pagamenti turistica dell'Italia ha registrato un avanzo di 1,7 miliardi (da 0,1 miliardi nello stesso mese del 2021). Le entrate turistiche (3,5 miliardi) sono state pari a quasi cinque volte quelle dell'anno precedente, mentre le uscite (1,8 miliardi) sono più che raddoppiate.Negli ultimi tre mesi disponibili (marzo-maggio), la spesa degli stranieri in Italia si è all'incirca quintuplicata rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, confermando la forte dinamica registrata nei mesi precedenti; nello stesso periodo la spesa dei viaggiatori italiani all'estero è invece quasi triplicata. Nei tre mesi terminanti a maggio, il divario negativo rispetto ai livelli pre-pandemici del 2019 è rimasto pressochè invariato per i flussi in ingresso (-18,4%) e si è portato su valori analoghi (-17,4%) per quelli in uscita.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-