Bando della Regione per investimenti nel settore dell’acquacoltura

Le domande vanno presentate entro il prossimo primo marzo

Si comunica che il Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana ha emanato, nell’ambito del PO FEAMP 2014-2020:
 il Bando di attuazione della misura 2.48 sottomisura 1 (lettere a-b-c-d-f-g-h) – Investimenti produttivi destinati all’acquacoltura” (DDG di approvazione n. 856/pesca del 31.12.2019) con una dotazione finanziaria stanziata di complessivi € 6.600.000,00.
Il bando finanzia nuovi investimenti produttivi, ampliamento e ammodernamento di quelli esistenti che realizzino:
a) investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura;
b) la diversificazione della produzione dell’acquacoltura e delle specie allevate;
c) l’ammodernamento delle unità di acquacoltura, compreso il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza dei lavoratori del settore dell’acquacoltura;
d) miglioramenti e ammodernamento connessi alla salute e al benessere degli animali, compreso l’acquisto di attrezzature volte a proteggere gli allevamenti dai predatori selvatici;
f) investimenti destinati a migliorare la qualità o ad aggiungere valore ai prodotti dell’acquacoltura;
g) il recupero di stagni o lagune di acquacoltura esistenti tramite la rimozione del limo o investimenti volti a impedire l’accumulo di quest’ultimo;
h) la diversificazione del reddito delle imprese acquicole tramite lo sviluppo di attività complementari.
Destinatari dei finanziamenti sono le imprese acquicole, così come individuate nei criteri di ammissibilità delle operazioni del PO FEAMP 2014-2020, che operano nel settore della pesca, dell’agricoltura e dell’acquacoltura e che hanno una dimensione aziendale di micro, piccole o medie imprese (PMI).
I progetti avranno una quota di cofinanziamento pari al 50% della spesa ammessa.
Il termine ultimo di presentazione delle domande di sostegno è fissato alle ore 13:00 del 01 marzo 2019.
Per qualsiasi ulteriore chiarimento è possibile rivolgersi all’Ufficio Pesca di Mazara del Vallo sito presso la sede dell’IRBIM-CNR in via Luigi Vaccara, 61.

Comunicato stampa