Asp Trapani, Vincenzo Spera è il nuovo commissario straordinario

Asp Trapani, Vincenzo Spera è il nuovo commissario straordinario

Spera prende il posto di Paolo Zappalà, dimissionario dopo due anni di mandato come commissario straordinario dell’Asp di Trapani

E’ Vincenzo Spera il nuovo commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, nominato con decreto dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Spera, ingegnere, originario di Mussomeli (Cl), classe ‘70, si è insediato oggi, martedì 19 luglio 2022. Proviene dall’Arnas Civico di Palermo, dove ha ricoperto il ruolo di direttore del Dipartimento amministrativo. Il manager ha maturato una lunga esperienza nell’ambito direzionale avendo assunto la direzione delle Unità operative complesse “Provveditorato”,  “Affari Generali” e “Gestione Tecnica” dell’ospedale palermitano.

Spera prende il posto di Paolo Zappalà, dimissionario dopo due anni di mandato come commissario straordinario dell’Asp di Trapani.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Università IUL, iscrizioni aperte per il nuovo anno accademico
    by Redazione on 10 Agosto 2022 at 10:16

    FIRENZE (ITALPRESS) - Al via le iscrizioni per l'anno accademico 2022-2023 dell'Università Telematica degli Studi IUL. L'ateneo conferma un'offerta formativa online consolidata negli anni con nuove proposte post laurea. Le novità di quest'anno riguardano le modalità di immatricolazione degli studenti che potranno scegliere se iscriversi in maniera tradizionale, in modalità part-time oppure iscriversi a due corsi diversi nello stesso anno accademico."Il 2022-2023 si prospetta come un anno di forte crescita - dichiara Flaminio Galli, presidente dell'Università IUL - grazie ad una serie di investimenti a più livelli nell'organizzazione dell'Ateneo. Il piano di azione riguarda sia la sfera didattica, con un rafforzamento del modello formativo dell'Università e un miglioramento della qualità degli insegnamenti, sia la parte amministrativa e gestionale, con l'utilizzo di software e procedure più efficienti. Gli interventi riguarderanno anche il settore ricerca, con un'attenzione particolare al mondo accademico, alle imprese e ai territori, e l'apertura di nuovi poli in tutta Italia, attraverso partnership con soggetti di primo piano in ambito formativo e commerciale". "Le attività che stiamo conducendo - conclude Galli - puntano ad avere anche un impatto etico e sociale, perchè oltre a mettere a disposizione alcune borse di studio, offriamo una valida alternativa formativa in molti territori che storicamente non hanno una sede universitaria".Le iscrizioni ai corsi sono attive per tutto l'anno accademico. E' possibile richiedere il riconoscimento di crediti formativi in ingresso nel caso di esami o tirocini svolti in altri atenei.Il modello di studio dell'Università IUL prevede lezioni fruibili interamente online per permettere agli iscritti di conciliare studio, lavoro e altri impegni quotidiani. Lo studente può accedere alle video-lezioni attraverso la piattaforma di formazione IUL, in ogni momento e da qualsiasi postazione, ed è supportato da personale docente di alta qualità e da una continua assistenza di tutor specializzati. Gli esami sono in presenza e possono essere svolti in una delle numerose sedi dell'Università sul territorio nazionale.In quest'anno accademico sono attivi i corsi di laurea triennale in Scienze e tecniche dell'educazione e dei servizi per l'infanzia (classe L-19), con un percorso dedicato alla fascia 0-3 anni, in Scienze Motorie, pratica e gestione delle attività sportive (classe L-22), in Scienze psicologiche delle risorse umane, delle organizzazioni e delle imprese (classe L-24), in Economia, Management e Mercati Internazionali (classe L-33) e Comunicazione innovativa, multimediale e digitale (classe L-20). Presenti nel catalogo dell'offerta formativa anche il corso di laurea magistrale in Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua (classe LM-57) e quello in Innovazione digitale e comunicazione (classe LM-91), realizzato in collaborazione con l'Università di Foggia, che mira a formare professionisti nella creazione e diffusione di prodotti multimediali digitali.In programma per l'inizio del 2023 due master, uno di I livello in Manager degli eventi e degli spettacoli dal vivo, e uno di II livello in Architettura curativa, psicologia e psicoanalisi dell'architettura.- foto ufficio stampa Università IUL -(ITALPRESS).

  • Elezioni, Carlo Cottarelli si candida con Pd e +Europa
    by Redazione on 10 Agosto 2022 at 09:46

    ROMA (ITALPRESS) - "Ho accettato l'offerta di Pd e +Europa. Lo faccio perchè le prossime elezioni sono probabilmente le più importanti dei prossimi anni, si confrontano due visioni diverse: una progressista e una conservatrice e l'Italia deve decidere". Così Carlo Cottarelli nel corso nella conferenza stampa congiunta con il Partito Democratico e +Europa. "Mi è dispiaciuto non aver potuto portare avanti il percorso con Azione, ma andiamo avanti, ha aggiunto. Cottarelli, ha detto il segretario Pd Enrico Letta, sarà candidato nel Nord del Paese. "Abbiamo proposto a Cottarelli di candidarsi con noi e di essere il nostro punto di sintesi, lui è il migliore interprete di quell'intesa fatta la settimana scorsa. Quella intesa vede entrare Cottarelli e uscire chi ha deciso di farlo. Lui sarà una delle principali punte di diamante", ha spiegato Letta. - Foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Lukaku “Ho trovato un’Inter più forte”
    by Redazione on 10 Agosto 2022 at 06:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Tutti i giocatori hanno fatto una crescita importante. Brozovic è diventato più leader e più aperto nella comunicazione: lui non parla tanto, si lamenta molto, ma mi piace. Barella è ancora più protagonista a centrocampo, ha fatto tanti assist l'anno scorso e penso che aver vinto tutti questi trofei con l'Italia e con la squadra gli abbia dato ancora uno stimoli in più". Queste le parole di Romelu Lukaku nella sua prima intervista esclusiva per DAZN Heroes, nuovissima raccolta di storie e incontri inediti con i grandi personaggi del campionato italiano di Serie A TIM. "Il mio ritorno? Non me l'hanno 'fatta pagarè, ho dovuto cantare e pagare alla cena di squadra", racconta l'attaccante nerazzurro nel nuovo contenuto "Lukaku Pensiero Scudetto", disponibile in esclusiva su DAZN, nella sezione dedicata DAZN Heroes, soffermandosi poi sul rapporto con Lautaro. "Ci siamo sentiti molto, prima su Instagram e poi su WhatsApp. Quando l'ho incontrato gli ho detto che deve fare di più e appena ci siamo visti ci siamo detti che dobbiamo fare meglio, perchè anche le altre squadre sono forti. Le sue qualità possono aiutare me, ma anche le mie possono aiutare lui. Non siamo attaccanti egoisti davanti alla porta, io so quando è il giorno di Lautaro e faccio di tutto per fargli fare gol. L'obiettivo è vincere"."Credo sia sempre stato destino giocare per l'Inter - prosegue Lukaku - così com'era destino andare all'Anderlecht quando ero piccolo e poi al Chelsea. Questo è quello che immaginavo. L'Inter insieme all'Anderlecht e all'Everton è la squadra che mi ha dato l'opportunità di diventare il giocatore che sono oggi. E' giusto da parte mia fare tutto per questo club. Devo ringraziare i tifosi per l'amore nei miei confronti e della mia famiglia e chiedere scusa per come ci siamo lasciati. Alla fine devo parlare in campo e sperare che con le mie prestazioni l'amore torni come prima".- foto Image -(ITALPRESS).

  • Berlusconi pronto al gran ritorno “Mi candiderò al Senato”
    by Redazione on 10 Agosto 2022 at 05:26

    ROMA (ITALPRESS) - "Una mia candidatura? Ci sto pensando, ho avuto pressioni da parte di tantissimi non solo in Forza Italia, penso che alla fine mi candiderò al Senato così farò contente tutte queste persone che me lo chiedono". Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ospite di "Radio anch'io estate", Rai Radio 1. Riaguardo alla possibilità che Giorgia Meloni, se Fdi risulterà primo partito alle elezioni, possa fare il presidente del Consiglio, Berlusconi ha spiegato: "Meloni premier? Non ho mai detto di no, ho sempre detto che chi ha più voti proporrà il nome al capo dello Stato, se Fdi avrà più voti sono sicuro che Giorgia si dimostrerà adeguata al difficile compito, comunque a me interessano di più le cose da fare, la battaglia contro l'oppressione fiscale, contro la patrimoniale". - Foto Agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).

  • Mancini “Milan, Inter e Juve in prima fila, poi Roma e Napoli”
    by Redazione on 10 Agosto 2022 at 05:16

    ROMA (ITALPRESS) - "Milan, Inter e Juve davanti a tutti. Poi vedo Roma e Napoli". Questa la griglia di partenza della Serie A secondo Roberto Mancini. Il commissario tecnico della nazionale traccia una fotografia del campionato al via nel weekend, partendo dal Milan campione d'Italia. "Credo che l'entusiasmo dei giovani possa durare, Pioli ha dato alla squadra un gioco sicuro - sottolinea Mancini a 'La Gazzetta dello Sport' - L'estate ha trasmesso segnali confortanti, ma il calcio vero deve ancora cominciare. Leao? La sua vera forza sono i margini di miglioramento. Può crescere ancora molto e sta già facendo tanto. Così come può crescere Tonali. Per entrambi dovrà essere la stagione della maturità definitiva. De Ketelaere? Ha qualità importanti, atletiche e tecniche. E' giovane e serve prudenza, ma non gli manca nulla per diventare un crac". Il ct dell'Italia si sofferma anche sull'Inter, partendo dalle difficoltà difensive. "I 3 punti porteranno altra concentrazione, i difensori sono gli stessi e sono sempre stati affidabili. Bastoni può diventare un grandissimo difensore, ma deve darci dentro. Anche per lui questa è una stagione importante. Il punto è un altro: Lukaku in Italia fa la differenza. La partenza di Perisic? E' un giocatore straordinario, ma se Gosens fa Gosens, l'Inter non perde molto. E' arrivata a due punti dal Milan, non a 20. E ha un Lukaku in più".Mancini analizza poi il momento della Juventus: "L'infortunio di Pogba ha tolto tanto al progetto e tanto gli restituirà. Per me la Juve era già forte lo scorso anno. Di Maria ha classe e qualità per fare ancora la differenza. Io la Juve la metto sempre tra le favorite. Chiesa? Va aspettato senza fretta. A dicembre o a gennaio, immagino. E poi la Juve diventerà un'altra cosa". Subito dietro, il ct della nazionale mette Roma e Napoli "sullo stesso piano. In fondo si assomigliano - osserva Mancini - per lo spirito offensivo, per un progetto tecnico rifinito negli anni. Il Napoli ha perso Koulibaly e non è poco, ma ha preso giocatori interessanti. Arrivasse Raspadori sarei contento, perchè giocherebbe in Champions e crescerebbe in una squadra con ambizioni superiori. In un gioco così veloce e verticale si troverebbe bene. Per la Roma Dybala è un grande acquisto, tecnico e non solo emozionale. A me questa squadra piace molto, perchè votata al gioco e ha comprato giocatori in grado di sostenerlo, come Matic e Wijnaldum, che portano forza ed equilibri. E poi Mourinho è l'allenatore ideale per domare il rischio. Ha esperienza da vendere. E in questa squadra mi auguro che Zaniolo continui a migliorare".In ottica nazionale, Mancini ha le idee chiare e richieste precise al campionato. "Spero che Ciro Immobile continui a segnare tanti gol; che Pinamonti, se va al Sassuolo come leggo, possa disputare un ottimo campionato; che i giovani, come Fagioli, possano trovare spazio per crescere in esperienza e in personalità; che gli allenatori cerchino un gioco coraggioso e divertente; che la gente possa appassionarsi e trovare nel calcio uno svago in un momento socialmente non facile; che gli arbitri possano svolgere serenamente il loro mestiere; e che gli stadi siano sempre luoghi di rispetto e di sportività", conclude il ct della nazionale.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).