Aeroporto Florio, il presidente Ombra fa un’analisi dei 100 giorni alla guida dell’Airgest

Aeroporto Florio, il presidente Ombra fa un’analisi dei 100 giorni alla guida dell’Airgest

Oltre all’analisi dei 100 giorni alla guida dell’Airgest anche lo sviluppo dell’aeroporto al centro della diretta Facebook di Salvatore Ombra

Il presidente di Airgest, SalvatoreOmbra, ha scelto una diretta dalla sua pagina Facebook per fare un’analisi dei primi cento giorni al vertice della società di gestione dell’aeroportoVincenzo Florio di Trapani Birgi, iniziati lo scorso 16 agosto, dopo sette anni dal suo precedente incarico, dal 2007 al 2012. «Sto partecipando giornalmente ad incontri nei comuni trapanesi che mi consentono di dimostrare come stiamo procedendo e il ruolo strategico dell’aeroporto. Lo faccio – ha commentato il presidente Salvatore Ombra – perché se ho una remora della mia prima esperienza è di aver speso molto tempo per far conoscere la bontà del nostro territorio alle compagnie aeree e non a far comprendere al territorio quella del suo aeroporto e delle compagnie disposte a volare». Salvatore Ombra ha ricordato di essersi proposto lui, attraverso una lettera, al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per la guida della struttura nel periodo di empasse che stava vivendo il Vincenzo Florio. «L’impegno che ho sottoscritto col Presidente – ha detto Ombra – è di portare l’aeroporto in attivo. Quest’anno è in perdita, dal prossimo sarà in pareggio e, spero, in utile dal 2021. Arriveremo entro la fine del 2020 ad un traffico pari o superiore da 600 a 800 mila passeggeri, per passare a oltre 1 milione e 200 mila passeggeri nel 2021, con un segno positivo di oltre il 60% rispetto al traffico odierno». I fattori del rilancio dell’aeroporto, esposti dal presidente di Airgest, sono, innanzitutto, la riconquista di Ryanair, compagnia principe in Europa, con oltre 450 aeromobili, e oltre 250 milioni di passeggeri, 86 milioni solo in Italia. «Per dare le dimensioni – spiega Ombra  Alitaliaha circa 80 aerei e 26 milioni di passeggeri trasportati. Ryanair aveva deciso di chiudere con l’aeroporto di Trapani ma i primi di settembre sono stato ricevuto a Dublino e ho esposto il nostro progetto con molta verità. Ho preso anche l’impegno morale del saldo, entro il 2020, del debito residuo di 6 comuni relativo all’accordo di co-marketing, 2014-2017. Il presidente della Camera di Commercio di Trapani, Pino Pace, ha dato un supporto prezioso e già il debito da 350 mila euro si è ridotto a 250 mila euro. Pochi giorni fa il sindaco di Valderice ha pagato i suoi 50 mila euro. Verso i comuni morosi abbiamo intentato causa».
 L’approvazione della Legge regionale 14 con 9 milioni e mezzo di fondi per la promozione territoriale. Secondo fondamentale fattore, per la strutturazione di un piano industriale solido, è per
 Ombra l’approvazione, da parte del Parlamento siciliano, della Legge regionale 14, che ha stanziato un contributo di 9 milioni e 400 mila euro da spendere nel quadriennio 2020-2024, per la promozione delle rotte attraverso le compagnie aeree. «Li useremo – precisa il presidente – per la programmazione dalla Winter 2020, e consentirà di incrementare le rotte. La Summer 2020, che parte il 28 marzo, avrà già dodici voli complessivi tra cui 7 con Ryanair, Alitalia e altri. È già nettamente migliore rispetto al 2019. Dalla successiva ci sarà una rotazione di rotte superiore che consentirà di incrementare le frequenze e gli aeroporti toccati».
Al quadro già delineato, si aggiungono sei rotte onorate, cioè quelle di
 Continuità territoriale, per cui sono state stanziati dal primo Governo Conte, 36 milioni di euro. «Effettuata, l’emissione della gara dall’Enac – fa sapere Ombra – potranno partire, pensiamo da mese di maggio o giugno 2020». Quarto aspetto le rotte che si è aggiudicata Alitalia, nel bando indetto dal Comune di Marsala, «da contrattualizzare nel più breve tempo possibile e saranno valide per i tre anni successivi. E c’è, oltre a tutto questo, la possibilità di avere altre connessioni con paesi di lunga gittata per cui esistono trattative serrate». Una notizia è emersa nel corso della diretta. Il vertice di Airgest sta valutando di affiancare al trasporto passeggeri l’attività di cargo, cioè il trasporto merci. «Una visione strategica che cambierebbe le sorti alla nostra area – afferma il presidente Salvatore Ombra – . Entro cinque anni il 90% delle transazioni mondiali avverrà attraverso internet, e la Sicilia non ha una piattaforma logistica. Trapani per la sua posizione si candida ad essere una delle migliori basi, con una previsione di investimenti per oltre 20 milioni di euro e due/tre mila posti di lavoro».
E, a proposito del rischio di chiusura dell’aeroporto, ventilato ai sensi della
 Legge Madia che lo considererebbe un ramo secco dell’amministrazione, il presidente Salvatore Ombra rilancia: «Farò di tutto perché l’aeroporto possa essere considerato un elemento pulsante del’economia del territorio. Ci devono aiutare i comuni con somme per la promozione territoriale e fornendo le migliori intelligenze per adottare norme che consentano di bypassare il problema comunitario e nazionale degli aiuti di stato, che bloccano la crescita. Se riusciremo a recuperare almeno 2 milioni e mezzo di euro dal territorio per le rotte, potremo riuscire ad essere un aeroporto virtuoso e a creare ricchezza diffusa e superare persino il famoso milione e 800 mila passeggeri».
 
«Scrivere quella lettera – conclude il
 presidente Salvatore Ombra – è stata una sana follia, una visione di prospettiva che se restava solo di uno era un sogno, allargandola diventa il sogno di tutti, che si trasforma in un nuovo cambiamento del territorio. Abbiamo le capacità e le potenzialità per farlo. E grandi risultati stiamo ottenendo. Tanta gente mi da attestati di stima sull’attività intrapresa, anche i comitati spontanei Se volo voto, Se volo resto. A tutti va la mia riconoscenza e in particolare allo staff di Airgest e anche ai sindacati, che nonostante la riduzione di personale di oltre 30 unità non ha visto scioperi e frizioni. A partire da marzo ci sarà la ripresa e il loro coraggio.

Comunicato stampa
 

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Camerun vince 1-0 ma Brasile passa da prima del girone
    by Redazione on 2 Dicembre 2022 at 20:26

    AL DAAYEN (QATAR) (ITALPRESS) - Una vittoria storica, ma inutile ai fini della qualificazione. Il Camerun vince 1-0 contro il Brasile grazie alla rete di Aboubakar: primo ko per i verdeoro e primo gol incassato dalla nazionale brasiliana, ma Fabinho e compagni volano agli ottavi di finale del Mondiale come prima nel girone G. Lunedì 5 dicembre, alle ore 20.00, ci sarà la sfida contro la Corea del Sud. Il gol fino al 90' è mancato soltanto per una pura casualità. Le due nazionali si sono affrontate a viso aperto, con parecchie opportunità non sfruttate da entrambe le parti. Il primo squillo verdeoro è arrivato da Gabriel Martinelli, fermato da Epassy: da quel momento in poi la compagine allenata da Tite ha creato diversi pericoli, soprattutto col giovane attaccante dell'Arsenal, a un passo dalla gioia personale anche in pieno recupero. Il Camerun ha risposto presente con Mbeumo - provvidenziale l'intervento istintivo da parte di Ederson - e con Aboubakar: il diagonale dell'attaccante dell'Al-Nassr è uscito per questione di centimetri. Nella ripresa i sudamericani hanno aumentato il forcing, provvidenziale l'ennesimo intervento di Epassy sulla conclusione di prima di Militao, arrivata dopo una mischia in area di rigore. Nella parte finale la stanchezza si è fatta sentire, i brasiliani hanno comunque cercato di siglare la rete del vantaggio. In contropiede però il Camerun, al 47' della ripresa, ha trovato il gol vittoria con Aboubakar di testa, lasciato solo in area da Militao e Bremer. Il capitano della selezione africana è stato espulso per doppia ammonizione dopo essersi tolto la maglia nei festeggiamenti. In pieno recupero - 9 i minuti assegnati nel secondo tempo - Bruno Guimaraes si è divorato il pareggio da dentro l'area piccola.- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • Svizzera agli ottavi del Mondiale, Serbia ko 3-2
    by Redazione on 2 Dicembre 2022 at 20:21

    DOHA (QATAR) (ITALPRESS) - Fa festa la Svizzera, che al termine di una partita ricca di emozioni vince per 3-2 contro la Serbia, certificando così il passaggio agli ottavi dei Mondiali come seconda del girone alle spalle del Brasile. Un match nel quale i rossocrociati passano in vantaggio e si fanno rimontare, ma trovano poi la forza per ribaltare nuovamente la contesa grazie al gol decisivo dell'ex atalantino Freuler. Gli elvetici partono alla grande e dopo 30 secondi creano una doppia ghiotta occasione da gol, con Milinkovic-Savic che salva i suoi prima su una conclusione ravvicinata di Embolo e poi su un tiro dal limite di Xhaka. Al 20' arriva il vantaggio. Sow prende palla in area dopo un rinvio corto e appoggia per Shaqiri, che calcia di prima intenzione trovando la deviazione di Pavlovic che inganna Milinkovic-Savic per l'1-0. Una gioia che dura poco, perchè al 26' arriva già il pareggio. Freuler perde palla, Tadic avanza e va al cross trovando l'incornata vincente di Mitrovic che infila Kobel sul secondo palo. I ragazzi di Yakin si rivedono alla mezz'ora, quando Rodriguez apre alla grande per Shaqiri che ci prova d'esterno sinistro, con la palla che sfiora il palo. Al 35' una nuova palla persa costa caro agli svizzeri. Tadic recupera e imbuca per Vlahovic che, dopo un tocco maldestro di Freuler, incrocia con il mancino nell'angolino lontano superando Kobel per il 2-1. Al 44' è la difesa serba ad addormentarsi e a consentire agli avversari di pareggiare. Sow riceve al limite e allarga per Widmer che serve un rasoterra dentro per Embolo, il quale insacca da due passi dopo essere rimasto colpevolmente libero. Si chiude sul 2-2 un primo tempo ricco di emozioni. Xhaka e compagni completano la rimonta al 3' della ripresa. Shaqiri mette dentro per Vargas, che appoggia di tacco al volo per Freuler il quale batte con il mancino Milinkovic-Savic per il 3-2. Al 12' Embolo si divora il 4-2 calciando alto a pochi passi dalla porta con la difesa rivale ancora disattenta. La reazione degli uomini di Stojkovic è sterile e Kobel non viene praticamente più impensierito fino al fischio finale, con il risultato che non cambierà più. La Svizzera porta quindi a casa 3 punti d'oro che le consentono di chiudere da seconda a quota 6, alle spalle del Brasile. Agli ottavi, incontrerà martedì il Portogallo.- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • Goggia trionfa nella discesa libera di Lake Louise
    by Redazione on 2 Dicembre 2022 at 19:51

    LAKE LOUISE (CANADA) (ITALPRESS) - Sofia Goggia ha vinto la prima delle due discese libere di Lake Louise, valida per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile. La 30enne fuoriclasse bergamasca delle Fiamme Gialle, oro di specialità a Pyeongchang 2018, vincitrice di tre Coppette e di due medaglie mondiali, ha chiuso la sua prova in 1'47"18, precedendo di 4 centesimi la svizzera e olimpionica in carica Corinne Suter e di 6 l'austriaca Cornelia Huetter. Ottava posizione per Elena Curtoni, distanziata di 1"04 dalla compagna di squadra; 12esima Nicol Delago a 1"43, 21esima Marta Bassino a 2"04, 23esima Laura Pirovano a 2"32, 27esima Nicol Delago a 2"56, 34esima Karoline Pichler a 4"15 e 35esima Roberta Melesi a 4"83.- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • L’Uruguay supera 2-0 il Ghana ma entrambe sono fuori dai Mondiali
    by Redazione on 2 Dicembre 2022 at 16:31

    AL WAKRAH (QATAR) (ITALPRESS) - Vince l'Uruguay ma la Celeste esce per un paio di gol. Passa infatti agli ottavi la Corea del Sud, grazie al maggior numero di reti segnate (4 contro 2) in un Mondiale che continua a regalare sorprese. Gli uruguaiani battono il Ghana per 2-0 ma quanti errori per una partita di una rassegna iridata. Gli africani si confermano tra le delusioni di questa manifestazione ed escono di scena mentre la Celeste non sarà trascendentale ma realizza due gol in rapida successione con De Arrascaeta (il primo d'opportunismo, il secondo superlativo) che non serviranno per andare avanti. Nunez perde una grande occasione al 13' e viene recuperato dalla difesa ghanese. Poi al 15' l'episodio controverso che innervosisce il match. Dopo un fuorigioco non segnalato, Jordan Ayew, viene affrontato fallosamente, in area, da Rochet che professa invano la sua innocenza. L'arbitro, dopo un consulto di ben 4' con il Var, assegna il rigore che, però, Andrè Ayew si fa parare da Rochet. L'Uruguay è una furia. Nunez si libera e tira ma Salisu salva sulla linea a portiere battuto. Subito dopo Ati-Zigi ferma Suarez (26'). Il gol è nell'aria ed arriva con De Arrascaeta che, con un colpo di testa da mezzo metro, mette dentro l'1-0 dopo un tiro di Suarez respinto dal portiere. Il Ghana va in confusione. Al 32' ancora De Arrascaeta aggancia al volo un assist di Suarez e spara in porta il 2-0. Gli africani reagiscono solo con un tiro di Kudus, troppo poco per impressionare Rochet. Nella ripresa il Ghana preme ed assedia la metà campo uruguaiana. E' però Nunez a reclamare un rigore che sembra essere netto (12'). Pellistri sbaglia un gol incredibile da due passi mentre Valverde costringe Ati-Zigi alla parata (25'). Poi Semenyo sbaglia un gol fatto e Kudus costringe Rochet all'ennesima parata. Nel finale forcing dell'Uruguay, che si espone alle ripartenze del Ghana. Cavani cade in area e reclama inutilmente un rigore, Bukari viene murato, poi Gomez costringe Ati-Zigi a volare per evitare il terzo gol. Al triplice fischio, però, la delusione è comune, con entrambe le nazionali che salutano il Qatar.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • La Corea del Sud batte 2-1 il Portogallo e va agli ottavi
    by Redazione on 2 Dicembre 2022 at 16:21

    DOHA (QATAR) (ITALPRESS) - Vittoria all'ultimo respiro e qualificazione agli ottavi di finale centrata per la Corea del Sud, che batte per 2-1 il Portogallo e conquista così il pass per la fase ad eliminazione diretta del Mondiale qatariota a spese dell'Uruguay grazie al maggior numero di gol segnati. Ribaltata la rete iniziale di Horta, grazie ai gol - uno per tempo - di Kim Younggwon e Hwang Hee-Chan.L'atteggiamento immediatamente propositivo del Portogallo colpisce a freddo la Corea, grazie all'accelerazione di Dalot che mette a sedere un avversario e serve prontamente in profondità Ricardo Horta, bravo ad anticipare tutti e a piazzare il pallone alle spalle di Kim Seunggyu. La formazione di Paulo Bento - in tribuna perchè squalificato - cresce comunque d'intensità col passare dei minuti, trovando la rete del pareggio alla mezz'ora del primo tempo. Sugli sviluppi di calcio d'angolo, la deviazione sfortunata di Cristiano Ronaldo favorisce il tap in vincente di Kim Younggwon, che sigla così l'1-1. Portogallo poco preciso, Corea che invece continua ad alzare i giri del motore, mettendo più di qualche apprensione all'undici di Fernando Santos. Prima frazione che si conclude con il punteggio in parità, con i secondi quarantacinque che cominciano sullo stesso filone tattico. Corea che continua ad attaccare e creare trame potenzialmente pericolose per la retroguardia guidata ottimamente da Diogo Costa, che con un paio di interventi decisivi tiene in equilibrio il parziale. Fernando Santos prova a variare l'assetto dei lusitani con tre sostituzioni offensive, che non riescono però a bucare il muro asiatico. Partita che si mantiene equilibrata, fino ai minuti finali, nei quali la Corea del Sud trova l'asso vincente grazie alla fuga di Son, che nonostante la marcatura portoghese inventa l'assist vincente per la rete di Hwang Hee-Chan, subentrato a metà del secondo tempo. Gioia incontenibile per i giocatori in campo e di tutta la tifoseria coreana presente sugli spalti, con la festa che prende ufficialmente il via al triplice fischio di Uruguay-Ghana. Per la Corea si prospetta l'ottavo col Brasile, il Portogallo conoscerà stasera la sua rivale.- foto agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).