I calciatori del Trapani andranno a fare visita ai piccoli pazienti del Sant’Antonio Abate

I calciatori del Trapani andranno a fare visita ai piccoli pazienti del Sant’Antonio Abate

L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra la direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani e la dirigenza sportiva della squadra di calcio

E’ vera gioia quella riservata ai piccoli pazienti dell’Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, che giovedì 19 dicembre riceveranno la visita dei giocatori del Trapani Calcio.  L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra la direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani e la dirigenza sportiva della squadra di calcio, con la precisa finalità di regalare un momento di puro entusiasmo ai bambini che in prossimità del Natale sono ricoverati nel reparto di pediatria dell’ospedale. Nel corso dell’evento sarà presentata la ‘Carta dei Servizi’ dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria. L’opuscolo, destinato a tutti i fruitori dei servizi, è arricchito dai disegni realizzati dai bambini che durante il periodo di degenza nel reparto sono stati coinvolti in un concorso di idee per le grafiche da inserire nel vademecum. Al temine della manifestazione, il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani, premierà sette elaborati con la consegna di una pergamena agli autori dei disegni. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Progetto P.S.N. 2.15 “Umanizzazione – sperimentare cambiamenti umanizzanti in Ospedale”, del quale è referente Giuseppe Giacalone, Responsabile dell’U.O.C. Servizio di Psicologia e dell’U.O.S. di Psicologia Ospedaliera, con la partecipazione di Marcello Palmeri,  Responsabile dell’U.O.C. di Pediatria, insieme con psicologi, medici, infermieri, il comparto e i piccoli pazienti ed ex-pazienti del reparto.L’arrivo dei giocatori del Trapani Calcio nel reparto di Pediatria dell’Ospedale Sant’Antonio Abate è previsto alle 10.30.

Comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Razzetti d’oro nei 400 misti agli Europei di nuoto
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 15:16

    ROMA (ITALPRESS) - Arrivano le prime medaglie in vasca per l'Italia agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. Nella finale dei 400 misti uomini Alberto Razzetti conquista l'oro in 4'10"60 precedendo l'ungherese David Verraszto e l'altro azzurro Pier Andrea Matteazzi, medaglia di bronzo in 4'13"29."E' una sensazione difficile da descrivere a parole, far cantare l'inno a tutta la piscina è un qualcosa che ricorderò per sempre. Ho la pelle d'oca a ripensarci, sono davvero felicissimo", ha dichiarato Razzetti. "Vincere davanti a questo pubblico e ai miei amici è un sogno che si avvera", ha ammesso Matteazzi.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Covid, Sono 28.433 i nuovi positivi, 130 i morti
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 13:11

    MILANO (ITALPRESS) - Sono 28.433 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, su un totale di 189.141 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. E' quanto emerge dal quotidiano bollettino sull'emergenza pandemica diffuso dal Ministero della Salute. Sono 130 i morti, che portano il totale delle persone decedute per Covid da inizio pandemia a quota 173.701. I ricoverati con sintomi sono 8.358 (234 in meno di ieri), dei quali 321 in terapia intensiva, stabili rispetto a ieri. Il tasso di positività scende al 15%. (ITALPRESS).Photo credits: www.agenziafotogramma.it

  • Sincro d’argento, prima medaglia Italia agli Europei
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 12:11

    ROMA (ITALPRESS) - L'Italia è medaglia d'argento nella finale del team tecnico di nuoto artistico agli Europei 2022 delle discipline acquatiche, in corso di svolgimento a Roma. Le azzurre Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Marta Iacoacci, Marta Murru, Enrica Piccoli incantano sulle note di "We Can Be Superheroes" di Antongiulio Frulio e con 90.3772 (27.4000 l'esecuzione, 27.4000 di impressione artistica, 35.5772 gli elementi) chiudono al secondo posto. Davanti a loro solo l'Ucraina, oro con 92.5106; completa il podio la Francia, bronzo con 88.0093 punti.- Foto agenzia Fotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Berlusconi “Non intendiamo aggravare il deficit”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 12:06

    ROMA (ITALPRESS) - "Noi poniamo la massima attenzione allo stato dei conti pubblici e alle regole europee, quindi non intendiamo in nessun modo aggravare il nostro deficit". Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ai microfoni di Radio Norba, in merito alle proposte fiscali del partito."Per tutte le nostre proposte abbiamo previsto le coperture attraverso un controllo serio e una riduzione della spesa improduttiva - ha aggiunto -. Noi siamo assolutamente convinti che la nostra politica di tagli fiscali e le misure per i più deboli abbiano come effetto un potente incentivo alla crescita, che si tradurrà in più occupazione, più ricchezza diffusa e maggior gettito per lo Stato. E' quanto accaduto nei 50 Paesi che nel mondo hanno adottato la flat tax".- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Bremer “Mi manda Chiellini, alla Juve per migliorare e vincere”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 11:26

    TORINO (ITALPRESS) - Al Torino è diventato il miglior difensore della serie A ma non poteva accontentarsi: Gleison Bremer vuole vincere e conquistare una maglia nella Selecao, magari già dal Mondiale in Qatar. E la Juve è il posto ideale per realizzare i suoi obiettivi. "Ci tengo a ringraziare il Torino e i miei ex compagni, sono stati quattro anni belli - esordisce il centrale brasiliano nella conferenza stampa di presentazione - Ho parlato con diverse società ma la Juve è quella che mi ha colpito di più, ha vinto tanto nelle ultime stagioni ed era giusto venire qui. Da due anni volevo cambiare squadra e arrivare a questo livello. Il più critico nei miei confronti sono io, guardo dove sbaglio per il giorno dopo iniziare a migliorare. La Juve è questo, perchè qui devi vincere sempre". Bremer sa che la maglia bianconera non è un punto di arrivo ma di partenza. Fra l'altro in granata si è imposto difendendo a tre ma alla Juve Allegri gioca con un sistema diverso. "Sono fra i top in Italia ma so che devo dimostrare ancora tanto, le grandi squadre giocano con la difesa a quattro, non sarà facile ma mi adatterò. Difendere a tre e a quattro è diverso ma un giocatore forte deve adattarsi a giocare anche a quattro e ci sto lavorando per farlo il prima possibile". Positivo l'impatto con Allegri. "Ho avuto allenatori importanti come Mazzarri e Juric, con cui ho fatto il salto di qualità, ma la cosa più importante è stata la testa, essere sempre sul pezzo. La Juve è una squadra che lotta sempre per vincere, ho parlato un pò col mister, la sua mentalità è uguale alla mia: io voglio sempre vincere e lui è un allenatore ambizioso". Il centrale brasiliano ha scelto una maglia pesante, il 3 che fino a qualche mese fa era sulle spalle di Chiellini. Ma a dargli l'investitura è stato proprio l'ormai ex capitano. "Prima di prendere questa decisione ho parlato con Chiellini, mi ha dato dei consigli. Lui è un idolo, uno dei migliori difensori italiani, mi ha detto di non lasciarmi condizionare. Gli ho anche chiesto se potevo prendere la 3 e mi ha detto che non c'era alcun problema. Anche Bonucci è qui da tanto tempo, parlo sempre con lui per migliorarmi e farmi trovare pronto per l'inizio del campionato". Finito il precampionato con un brutto 0-4 con l'Atletico Madrid, la Juve è pronta a fare sul serio. "Siamo incazzati, anche se era un'amichevole tu vuoi vincere. Ma non contavano i tre punti, quelli conteranno da lunedì e siamo concentrati sul Sassuolo per iniziare bene il campionato. Lo scudetto? La Juve punta sempre a vincere, quest'anno vogliamo cambiare tutto". - foto agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).