Controlli dei carabinieri del comando provinciale di Trapani per Ferragosto, scattano denunce e multe

Controlli dei carabinieri del comando provinciale di Trapani per Ferragosto, scattano denunce e multe

I controlli hanno riguardato le norme del codice della strada e il rispetto delle misure sul covid-19

Nelle giornate del 14 e 15 agosto 2020, il Comando Provinciale di Trapani ha intensificato i controlli del territorio, con particolare attenzione alle zone balneari e di maggiore afflusso di utenti, con lo scopo di garantire il rispetto delle regole del codice della strada, anti covid e di norme in generale.

La compagnia Carabinieri di Trapani, con l’impiego di un dispositivo di oltre i5 autovetture e 40 uomini hanno deferito in stato di libertà V.G. classe 80 di Velletri poiché sorpresa alla guida dell’autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’ingestione di bevande alcoliche, accertato attraverso l’uso dell’etilometro in dotazione. Sono stati inoltre segnalati alla locale Prefettura due giovani di 17 e 18 anni in quanto, a seguito di perquisizione personale, trovati in possesso di sostanza stupefacente. 

Tra Alcamo, San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo i Carabinieri della Compagnia di Alcamo hanno eseguito accurati controlli soprattutto per verificare il rispetto dell’ordinanza n. 31 della regione siciliana del 09.08.2020 nei posti dove il concentramento di persone poteva essere più alto nel weekend di ferragosto, con potenziato dispositivo di uomini e mezzi ed il supporto di personale del XII Reggimento Sicilia e nucleo cinofili di Palermo Villagrazia.

Venivano controllati accuratamente circa 10 sale da ballo, le quali rispettavano tutte le norme anti covid e l’ordinanza prima citata tranne che in un noto hotel sito a Castellammare del Golfo all’interno del quale era stata organizzata una serata da ballo non garantendo che tutti gli utenti fossero dotati di mascherina, come imposto, per questo veniva elevata una sanzione e avanzata una proposta alla locale Prefettura per la sospensione dell’attività.

Eseguiti controlli anche in mare, grazie all’impiego della Motovedetta 811 “Pignatelli” di Trapani ed il Battello 405 dislocato alle Egadi grazie al quale sono state elevate svariate contravvenzioni per violazione al codice di navigazione e noleggio abusivo nonché garantita la presenza e l’assistenza su tutte e 3 le isole minori, prese d’assalto da turisti e locali. 

I servizi coordinati sul territorio provinciale dei Carabinieri di questo Comando, per il rispetto dell’ordinanza n. 31 della regione siciliana del 09.08.2020, che vieta tutte le attività esercitate al chiuso in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, verranno ripetuti nei prossimi giorni per garantire la sicurezza dei cit

comunicato stampa