Asp Trapani, attivo “Piano Operativo Locale per la prevenzione degli effetti delle Ondate di Calore – Estate 2020”

Asp Trapani, attivo “Piano Operativo Locale per la prevenzione degli effetti delle Ondate di Calore – Estate 2020”

Il referente aziendale per il “Piano Operativo Locale per la prevenzione degli effetti delle Ondate di Calore – “Estate 2020” è il dottore Giuseppe Valenti

Indossare indumenti chiari, non aderenti, di fibre naturali, come ad esempio lino e cotone; evitare le fibre sintetiche che impediscono la traspirazione e possono provocare irritazioni, pruriti e arrossamenti; bagnare la testa subito con acqua fresca in caso di mal di testa provocato da un colpo di sole o di calore, sono alcune delle azioni finalizzate alla prevenzione degli effetti delle ondate di calore sui soggetti fragili, previste dal “Piano Operativo Locale per la prevenzione degli effetti delle Ondate di Calore – Estate 2020”.

Le ondate di calore sono condizioni meteorologiche estreme che si verificano durante la stagione estiva, caratterizzate da temperature elevate al di sopra dei valori usuali, che possono durare diversi giorni o addirittura settimane ed essere particolarmente nocive per soggetti anziani di età superiore a 75 anni e soggetti di tutte le età con patologie concomitanti, come ad esempio la presenza di malattie a carico dell’apparato respiratorio, cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.

Il Piano, realizzato dall’Unità Operativa per l’Educazione e la Promozione della Salute Aziendale dell’Asp di Trapani in coerenza con le disposizioni dell’Assessorato regionale della Salute, prevede l’attivazione di una rete di assistenza e di allerta che comprende i MMG (Medici di famiglia), i Presidi di Continuità Assistenziale, Guardie Mediche Turistiche, PPI (Punti di primo intervento), Protezione Civile, PTE (Presidi territoriali di emergenza), e Pronto Soccorso ed eventuali Servizi di Volontariato Sociale e degli Enti Locali.

In particolare, i MMG attiveranno una sorveglianza attiva sui propri assistiti in condizione di fragilità, e in particolare su quelli che vivono da soli, verificando anche telefonicamente le condizioni di salute nei momenti di intervenute ondate di calore.

Laddove ritenessero opportuno attivare interventi domiciliari di idratazione o di altre terapie di supporto potranno richiedere direttamente l’intervento di Medicasa per l’attivazione del servizio domiciliare che sarà ex post autorizzato per le competenze dovute.

Le Onlus Samo, Samot e Samot-Ragusa, già accreditate con il Servizio Sanitario Regionale durante lo stato di allerta, si faranno parte attiva per verificare le condizioni di salute dei propri assistiti e per garantire l’eventuale ulteriore assistenza necessaria a contrastare gli effetti negativi delle ondate di calore. 

Il direttore del Dipartimento di Emergenza già al verificarsi delle condizioni metereologiche di livello di allarme 2 allerterà i PP.SS dei presidi Ospedalieri affinché gli eventuali soggetti anziani o con patologie croniche vengano subito trattati con le idonee misure di contrasto del colpo di calore e che vengano predisposti adeguati posti dedicati.

Il referente aziendale per il “Piano Operativo Locale per la prevenzione degli effetti delle Ondate di Calore – “Estate 2020” è il responsabile dell’Unità Operativa Semplice Educazione e Promozione della Salute Aziendale, dott. Giuseppe Valenti, che potrà essere contattato ai seguenti recapiti: cell.:328.6273057; e mail: giuseppe.valenti@asptrapani.it; fax:0923.24204.

Numeri utili: 118 – Punti di Primo Intervento

–          Trapani – Cittadella della Salute: 0923.472448

–          Alcamo – P.O.” San Vito e Santo Spirito”: 0924. 599202

–          Castelvetrano – P.O. ”Vittorio Emanuele II”: 0924.930365

–          Marsala – P.O. “Paolo Borsellino”: 0923.753362

–          Salemi –  P.O. ”Vittorio Emanuele III”: 0924.990292

–          Mazara del Vallo – P.O. “Abele Ajello”: 0923.657944

Pantelleria – P.O. “Biagio Nagar” : 0923.910234

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Draghi “Il Governo non si fa senza i Cinque Stelle”
    by Redazione on 30 Giugno 2022 at 15:01

    ROMA (ITALPRESS) - "Sono ancora ottimista, il governo non rischia perchè l'interesse nazionale è preminente in tutte le forze che sostengono il governo. Il governo è stato formato per fare, questa è la condizione per la quale è stato costituito e per la quale esercita la sua azione". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa dopo il Cdm."Ho sempre detto che il governo non si fa senza i 5 Stelle e questa resta la mia opinione", ha sottolineato Draghi. "Il M5S ha dato un contributo importante e sono certo che continuerà a darlo. Conte ha confermato che non è intenzione dei 5 Stelle uscire o limitarsi all'appoggio esterno, io mi baso su queste rassicurazioni. Il governo è nato con i 5 Stelle e non si accontenta di un appoggio esterno", ha aggiunto."I risultati importanti ottenuti sia sul fronte internazionale che nazionale, sono il merito di questa maggioranza, di saper prendere decisioni con generosità e con l'interesse dell'Italia come bussola. Abbiamo davanti molte sfide dalla guerra, al Pnrr, alla siccità - ha spiegato il premier -. Sono convinto che potremo superare queste sfide con la convinzione che abbiamo mostrato in questi mesi di governo".Lo Ius scholae e la cannabis "sono proposte di iniziativa parlamentare quindi il governo non prende posizione, su questo come altre proposte di iniziativa parlamentare il governo non ha mai preso posizioni. Sono certo che queste diversità di vedute, forse sono ottimista, non porteranno nessun problema per il governo", ha detto ancora Draghi.- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Bianchi “Istruzione fondamentale per una società aperta”
    by Redazione on 30 Giugno 2022 at 13:31

    ROMA (ITALPRESS) - "Una società più equa e più giusta è possibile soltanto se riusciamo ad estendere il diritto all'educazione, promuovendo il superamento delle barriere di genere, sociali ed economiche. Non bastano quindi semplici cambiamenti ma è necessaria una reale trasformazione dei sistemi educativi che permetta a tutte le bambine e tutti i bambini l'accesso al diritto all'istruzione". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, intervenendo al "Transforming Education Pre-Summit" nella sede dell'Unesco a Parigi."La trasformazione dell'educazione è la leva fondamentale di uno sviluppo sostenibile e di una società più aperta. In un momento di forte tensione internazionale come quello che stiamo vivendo è fondamentale ritrovarsi come abbiamo potuto fare qui all'Unesco per rafforzare il dialogo e la cooperazione", ha sottolineato Bianchi.Il vertice, cui hanno partecipato più di 150 ministri, associazioni, studentesse e studenti, è stato organizzato nell'ambito del processo di preparazione dell'appuntamento convocato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antònio Guterres, per l'apertura dell'Assemblea Onu di settembre, con l'obiettivo di mobilitare l'impegno politico e sociale a favore di una nuova visione dell'educazione e dell'istruzione nel mondo.Nel corso del Pre-Summit, il ministro ha illustrato il lavoro che il nostro Paese ha svolto finora nel suo ruolo di co-leader del primo dei 5 action track tematici individuati in vista del vertice autunnale, "Inclusive, equitable, safe and healthy schools"."Parlare di inclusione significa parlare di democrazia. L'impegno necessario per garantire una piena inclusione di ragazze e ragazzi non riguarda dunque solo la scuola ma l'intera società, che si fa comunità intorno alle studentesse e agli studenti", ha aggiunto Bianchi.Il Pre-Summit è stato anche l'occasione per fare il punto sulle rispettive consultazioni nazionali che i Paesi hanno svolto nei mesi scorsi. Il documento italiano, "La scuola di domani", è stato elaborato dalle Consulte studentesche ed è frutto di un processo di confronto anche con il Forum Nazionale delle Associazioni dei Genitori della Scuola (FONAGS), l'Osservatorio permanente per l'inclusione scolastica, l'Osservatorio nazionale per l'integrazione degli alunni stranieri e per l'intercultura e il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI). "La scuola di domani" raccoglie le proposte per una scuola che studentesse e studenti vogliono inclusiva, pienamente accessibile, aperta alla società, partecipata e attenta al benessere di chi la vive.Durante il vertice all'Unesco, il Ministro Bianchi ha avuto l'occasione di confrontarsi a livello bilaterale con gli omologhi di diversi Paesi, tra i quali il ministro dell'Istruzione e della Scienza ucraino Serhiy Schkarlet.- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Letta “Sosteniamo questo Governo, non altri”
    by Redazione on 30 Giugno 2022 at 13:16

    ROMA (ITALPRESS) - "Il governo che è entrato nell'ultimo anno di vita è stato un governo d'eccezione e come tale deve rimanere. Noi sosterremo questo governo fino alle fine se rimane questo governo, altrimenti non saremo più della partita". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, nella relazione alla direzione nazionale del partito. Alle comunali "siamo andati bene perchè siamo stati uniti, inclusivi e scientifici". "Gli altri erano divisi perchè non avevano i luoghi e la voglia di parlarsi. Noi - ha proseguito Letta - siamo stati uniti perchè abbiamo capito che in passato abbiamo pagato troppi prezzi alle nostre divisioni. Siamo stati inclusivi: il Pd - ha aggiunto il segretario dem - è stato generoso, intelligente e lungimirante con i nostri alleati, con le liste civiche, con la costruzione di coalizioni. E scientifici, perchè siamo stati in grado ogni volta di fare la scelta giusta sui candidati. L'unità che dobbiamo preservare non è l'unità di facciata, o l'unità che serve al Segretario. La mia unità - ha concluso Letta - è legata all'idea di una rappresentanza collettiva, globale, e vorrei fosse uno sforzo di tutti".-foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Via libera al decreto contro il caro bollette, 4 mld per stoccaggi gas
    by Redazione on 30 Giugno 2022 at 13:16

    ROMA (ITALPRESS) - Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera in via definitiva a un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento dei costi dell'energia elettrica e del gas naturale per il terzo trimestre 2022 e per garantire la liquidità delle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale.In particolare, per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico, per il terzo trimestre 2022 sono annullate le aliquote relative agli oneri generali di sistema per le utenze domestiche e non domestiche in bassa tensione, oltre che per le utenze con potenza disponibile superiore a 16,5 kW (si tratta, in particolare, delle piccole utenze come per esempio negozi, piccole e medie imprese, attività artigianali, commerciali o professionali, capannoni e magazzini), o per usi di illuminazione pubblica o di ricariche pubbliche di veicoli elettrici.Sono inoltre assoggettate all'Iva al 5% le somministrazioni di gas metano per usi civili e industriali e sono mantenute al livello del secondo trimestre le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il gas naturale. E' prevista una ulteriore riduzione degli oneri di sistema per il settore del gas con particolare riferimento agli scaglioni di consumo fino a 5.000 metri cubi all'anno.E' previsto un contributo al contenimento dei prezzi del gas da parte dei soggetti titolari di contratti pluriennali di importazione di gas naturale.E' concesso a Gse un prestito di 4 miliardi per l'acquisto di gas naturale finalizzato agli stoccaggi.Inoltre il decreto prevede che il bonus sociale per l'energia elettrica, in pratica le agevolazioni tariffarie per la fornitura di energia elettrica in favore dei clienti domestici economicamente svantaggiati ed ai clienti domestici in gravi condizioni di salute siano riconosciuti anche per il primo trimestre 2022, quindi i bonus annuali riconosciuti agli aventi diritto decorrono dalla data del 1° gennaio 2022. Le soglie di reddito per accedere ai bonus sono 8 mila euro per il primo trimestre 2022, 12 mila per il secondo e terzo trimestre 2022.- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Covid, 83.274 i nuovi positivi, 59 i decessi nelle ultime 24 ore
    by Redazione on 30 Giugno 2022 at 12:41

    Sono 83.274 i nuovi positivi in Italia, su un totale di 296.030 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. E' quanto emerge dai dati resi noti dal Ministero della Salute nel suo quotidiano bollettino. I decessi sono 59 (ieri 60), con il totale delle vittime da febbraio 2020 che è pari a 168.353. Il tasso di positività, ieri pari al 26,4%, sale al 28,1%. Si registra un aumento delle ospedalizzazioni, con le terapie intensive che sono 13 in più di ieri, per un totale di 261. I ricoveri ordinari sono 338 in più, per un totale di 6.592. Con 12.082 nuovi casi la Lombardia è la regione con il maggior numero di contagi, seguita la Campania (+9.946), Veneto (+8.557), Lazio (+7.756) e Sicilia (+6.723). (ITALPRESS).Photo credits: www.agenziafotogramma.it