Trapani, il consiglio comunale approva la variante per il sottopasso di via Marsala

Trapani, il consiglio comunale approva la variante per il sottopasso di via Marsala

La variante è stata approvata con 19 voti favorevoli, 1 solo voto di astensione e 4 voti contrari

L’Amministrazione Tranchida continua la sua azione di attuazione del programma di governo. Il Consiglio Comunale ieri sera è stato protagonista della scelta di realizzare il sottopasso ferroviario tra la via Marsala all’altezza di via Lonero e la via Virgilio – via Simone Gatto approvando la variante urbanistica con 19 voti favorevoli, un solo voto di astensione e quattro voti contrari.Breve ricostruzioneIl progetto definitivo di RFI Rete Ferroviaria Italiana Direzione Investimenti Palermo ha un iter che ha coinvolto questa Amministrazione sin dalla sua elezione. Nel luglio 2018 la maggioranza di governo ha fatto la scelta possibile che è quella del sottopasso. La vicinanza dei fabbricati di via Vespri sicuramente non avrebbe consentito di realizzare un sovrapasso che risultava anche poco sostenibile a livello di impatto paesaggistico ambientale.A gennaio 2019 il Consiglio da il via ad RFI per andare avanti nella progettazione. Ad aprile 2019 RFI presenta assieme al Sindaco Tranchida il progetto del ripristino linea ferroviaria Alcamo Trapani via Milo e il sottopasso presso l’aula magna del Polo Universitario alla presenza degli ordini professionali e della città. L’Amministrazione continua a seguire l’iter presso il Ministero delle infrastrutture partecipando alla conferenza di servizi del 31 luglio 2019. A dicembre il Comune si fa carico di produrre uno studio sul possibile impatto viabilistico legato alla realizzazione del sottopasso. Detto elaborato è stato redatto dalla ditta SIPLAN redattrice del P.U.M.S. (Piano Urbano di Mobilità Sostenibile) a cura dell’Ing. RomanielloL’ingegnere Romaniello ha affermato che con l’eliminazione dell’attuale passaggio a raso, il nuovo collegamento porterà alla modifica dell’attuale assetto viabilistico trasferito nella nuova opera stradale in progetto porterà ad una differente distribuzione del traffico dovuto alla nuova infrastruttura viaria. Vi sarà infatti un miglioramento del flusso automobilistico grazie alle nuove opzioni di attraversamento fornite dalla nuova viabilità di collegamento diretto dei due comparti oggi separati dall’infrastruttura ferroviaria. Soprattutto, una volta a regime, le opere viarie connesse a tale infrastruttura, avranno l’effetto di consentire la decongestione della viabilità delle vie Capitano Sieli, via Marsala e via Libica a seguito della chiusura del passaggio a livello. Tali viabilità risultano attualmente congestionate, soprattutto nelle ore di punta, da un traffico veicolare di attraversamento. La conseguenza immediata connessa, pertanto, sarà la riduzione dei gravi fenomeni connessi all’inquinamento sia atmosferico che acustico attualmente caratterizzante le aree in esame.La chiusura dei tre passaggi a livello in città, via Cortopassi, via Daneu e via Sieli viene compensata con il sottopasso di via Marsala con un investimento di 15 milioni di euro.Oggi questa Amministrazione ha appreso con piacere della nomina dell’Ing. Palazzo a commissario per seguire l’iter del ripristino della linea ferroviaria Alcamo Trapani via Milo. Il progetto, che riguarda anche l’elettrificazione, ammonta a circa 144 milioni ed ha ottenuto il parere positivo del Ministero Ambiente nei giorni scorsi. In data 15 gennaio abbiamo ricevuto il Progetto definitivo per l’imminente convocazione della Conferenza di Servizi.Stamane il Sindaco Tranchida insieme all’Ass.re Pellegrino nel formulare gli auguri e complimenti per l’importante nomina all’ing. Filippo Palazzo, hanno rilanciato sulla visione progettuale di un collegamento veloce dalla stazione FS di Piazza Umberto I alla Madonnina Nera di Viale Regina Elena e di ritorno fino al terminal ATM di Piazzale Ilio.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Conte “Grave che premier si intrometta nella vita dei partiti”
    by Redazione on 29 Giugno 2022 at 10:46

    ROMA (ITALPRESS) - "Grillo mi aveva riferito di queste telefonate, noi siamo una comunità, lavoriamo insieme. Trovo sinceramente grave che un premier tecnico, che ha avuto da noi sin dall'inizio l'investitura per un governo di unità nazionale si intrometta nella vita di forze politiche che lo sostengono, peraltro". Lo ha detto il presidente del M5S, Giuseppe Conte, conversando con i giornalisti. "Io e il M5S evidentemente siamo sotto attacco, ma ci sono in gioco valori della democrazia. E' un discorso che riguarda tutti", ha aggiunto. Per Conte, inoltre, "le ultime iniziative di un nuovo gruppo, e altre consimili, rispondono a logiche manovre di palazzo". Quanto al M5S, "le iscrizioni sono aumentate a dismisura. Si sono moltiplicate. Siamo qui - ha spiegato - non per poltrone, non per dei posti o per occupare spazi di potere, ma siamo qui per difendere i bisogni degli italiani, in particolare di quelli che non hanno voce, di quelli che non contano tradizionalmente. E questa forza non ce la può togliere nessuno". (ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Pnrr, Speranza “Fondi contro rischi ambientali e climatici su salute”
    by Redazione on 29 Giugno 2022 at 10:36

    ROMA (ITALPRESS) - "Le ondate di calore che stanno colpendo l'Italia e l'Europa rappresentano un campanello d'allarme sui cambiamenti climatici e il nostro modello di sviluppo.Abbiamo sempre più bisogno di un approccio olistico alla salute, quello che in inglese viene chiamato One Health. Vuol dire che la salute umana, quella animale e quella dell'ambiente, sono una sola cosa. Prendersi cura dell'ambiente vuol dire prendersi cura dell'uomo e viceversa". Così su Facebook, il ministro della Salute, Roberto Speranza che aggiunge: "Anche per questo, con i fondi del PNRR, abbiamo istituito il Sistema nazionale prevenzione salute dai rischi ambientali e climatici. Sarà uno strumento importante per rispondere a questa sfida cruciale".- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Oro Paltrinieri e argento Acerenza nella 10 km mondiale
    by Redazione on 29 Giugno 2022 at 10:26

    BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) - Italfondo da sogno nella 10 chilometri maschile ai Mondiali di nuoto in acque libere di Budapest. Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d'oro chiudendo la sua prova in 1h'50'56": il fuoriclasse azzurro ha preceduto Domenico Acerenza, argento, in 1h50'58. Bronzo per il tedesco Florian Wellbrock. "E' un sogno: primo e secondo... E' la cosa più bella che ci poteva capitare. Mi sentivo a casa, lui era dietro di me e stavo godendo tanto - le parole di Paltrinieri a Raisport -. Siamo migliori amici, essere sul podio insieme è la cosa più bella, ci siamo allenati dieci anni insieme e ora è stupendo - prosegue il fuoriclasse azzurro -. Torno a casa con quattro medaglie, un bottino completo: sono contentissimo, contavo molto su queste gare per dimostrare a me stesso che potevo fare bene". SuperGreg sottolinea anche che "dopo il quarto posto negli 800 pensavo di tornare a casa con zero medaglie, avevo nuotato teso ma forse mi serviva solo rompere il ghiaccio. Da lì in poi sono arrivate solo belle gare". Per l'emiliano, in questa kermesse, anche l'oro nei 1.500 stile libero in vasca, l'argento nella 5 km e il bronzo nella staffetta in acque libere.Felice Acerenza per il suo argento mondiale: "Sono super contento, al settimo cielo. E' un sogno: in gara ho nuotato bene, sono sempre stato lucido e questo mi ha portato ad avere più sprint nel finale. Alla fine ce l'ho messa tutto ma Greg stava spingendo tanto: va bene così".- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • Nato, Draghi “Finlandia e Svezia rafforzano l’Alleanza”
    by Redazione on 29 Giugno 2022 at 09:46

    ROMA (ITALPRESS) - "L'Italia accoglie con favore l'adesione all'Alleanza Atlantica di Finlandia e Svezia, ai sensi dell'articolo 10 del Trattato di Washington".E' quanto afferma il premier Mario Draghi in una dichiarazione al vertice di Madrid."Si tratta di una decisione sovrana, assunta democraticamente, da due Paesi che sono membri dell'Unione Europea - aggiunge - e che condividono i principi ispiratori dell'Alleanza Atlantica, con la quale da anni collaborano strettamente. Svezia e Finlandia rafforzeranno il carattere dell'Alleanza come comunità basata sullo stato di diritto e sui valori democratici. Con le loro capacità, i due Paesi contribuiranno in modo significativo alla sicurezza ed alla missione difensiva dell'area euro-atlantica".La sicurezza di Finlandia e Svezia "non deve essere messa a repentaglio in alcun modo. L'Italia afferma la sua determinazione a concorrere sin d'ora, in stretta consultazione con Finlandia e Svezia e nei modi più appropriati, alle loro esigenze di sicurezza e difesa. Conferma in proposito la validità degli impegni esistenti nel contesto europeo, ivi incluso l'articolo 42.7 del Trattato istitutivo dell'Unione Europea".- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Grifal, premio di 250 euro ai dipendenti per impegno durante la pandemia
    by Redazione on 29 Giugno 2022 at 08:56

    MILANO (ITALPRESS) - Un premio da 250 euro ai 110 dipendenti come riconoscimento dell'impegno mostrato durante la pandemia, gli scarti di produzione riciclati fino al 90%, i ricavi di esercizio di Grifal S.p.A risaliti a 21,7 milioni di euro a fine 2021, l'Ebitda in crescita del 144% rispetto al 2020, l'allargamento in corso dello stabilimento principale di Cologno al Serio e la piena attività di quello aperto in Romania. Sono soltanto alcune delle evidenze illustrate nel Bilancio di Sostenibilità 2021 di Grifal, società innovativa quotata sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana alla guida di un Gruppo specializzato nel packaging.La pandemia, lungi dal distogliere l'attenzione dal tema della sostenibilità, ha contribuito a farlo diventare un fattore sempre più determinante. Il packaging non è più considerato un elemento marginale o separabile per definire la sostenibilità dei prodotti acquistati. cArtù e cushionPaper sono frutto della tecnologia di ondulazione brevettata da Grifal, oltre che prodotti di punta della Società. Hanno un impatto ambientale drasticamente più basso rispetto a materiali alternativi come polistirolo, pluriball, cartone ondulato tradizionale e polietilene. La materia prima impiegata è carta al 100% certificata FSC. cArtù, rispetto ai tradizionali prodotti in cartone, offre performance superiori (più flessibilità, leggerezza e proprietà ammortizzanti) e al contempo un utilizzo inferiore di carta e colla. Un'analisi del ciclo di vita del prodotto ha certificato che è fino all'80% più ecologico degli imballi tradizionali.Grifal si è impegnata a ridurre il più possibile gli scarti della lavorazione (fino al 90%) e soltanto lo 0,1% dei rifiuti prodotti è considerato pericoloso, una quantità più che dimezzata rispetto allo scorso anno. Pur non essendo un'industria che richiede molta acqua i consumi sono diminuiti del 7,5% rispetto all'anno precedente. "Continuiamo a investire il 7% dei nostri ricavi in Ricerca & Sviluppo e prototipi di macchine innovative - spiega Fabio Gritti, presidente e CEO di Grifal - per creare prodotti che contengano un'alta percentuale di materiale riciclato e siano a loro volta riciclabili. Ad esempio, nel 2021 abbiamo sviluppato campioni di prodotti ondulati realizzati con feltro e cuoio rigenerato. In Grifal le materie prime della carta sono al 100% certificate FSC® e il loro impiego è quasi raddoppiato (+96,2%): questo testimonia la forte crescita della domanda di imballaggi ecosostenibili e di sostituzione della plastica".Le vendite della sola Grifal sono cresciute del 30% rispetto al 2020 e del 17% rispetto al 2019, l'ultimo anno pre-pandemia. L'Ebitda ha raggiunto i 2,3 milioni di euro, pari al 10,7% dei ricavi di vendita, in crescita del 144% rispetto all'esercizio precedente. In questo contesto il 2021 è stato caratterizzato dalla ripresa della domanda che ha consentito l'aumento dei ricavi arrivati a 21,7 milioni di euro.Quest'anno sono cominciati i lavori per l'espansione dell'insediamento di Cologno al Serio. Dopo i ritardi a causa della pandemia, la Società ha acquisito una nuova area dove si stanno realizzando oltre 6 mila metri quadri di nuovi stabili, in continuità con gli immobili oggi utilizzati nella sede bergamasca. Entro fine anno saranno completati un nuovo reparto di produzione e una nuova linea ad elevata performance, rispondente alle caratteristiche richieste dagli standard Industria 4.0 e che definirà nuovi standard di mercato, oltre agli spazi necessari per i magazzini della carta e dei prodotti finiti. E' ormai pienamente operativo il nuovo stabilimento Grifal Europe Srl di Timisoara in Romania per far fronte alla crescente richiesta di prodotti ecocompatibili da parte di una clientela sempre più rivolta verso l'economia circolare.- foto ufficio stampa Grifal -(ITALPRESS).