Marcia per San Matteo a Erice e per una Sicilia libera dagli incendi

Marcia per San Matteo a Erice e per una Sicilia libera dagli incendi

L’appello del Coordinamento Sicilia SalviAmo i boschi

Il Coordinamento Sicilia SalviAmo i boschiinvita la cittadinanza a partecipare alla Marcia per San Matteo, indetta per venerdì 6 agosto, alle ore 18.00, presso il Museo Agroforestale di San Matteo, sul versante nord ovest della montagna di Erice, devastato, lo scorso 25 luglio, da un vasto incendio.

“Non si può rimanere inermi davanti tanta devastazione”, spiegano i responsabili del Coordinamento SalviAmo i boschi. “Non si può rimanere in silenzio, soprattutto perché la tragedia di San Matteo, come di ogni altro luogo della nostra Sicilia che in questi giorni brucia, arde e grida di dolore, è cronaca di una morte annunciata. La morte del nostro territorio, dei suoi boschi, della sua storia, della sua fauna e della sua flora. Ingenti sono i danni di queste ultime settimane di guerra che ha colpito non solo il nostro patrimonio agroforestale, ma anche alcuni dei luoghi più belli e simbolici della nostra Isola, come Vendicari, le Cave degli Iblei, Floristella Imera, Piazza Armerina, Portella della Ginestra (solo per citarne alcuni). E ingenti sono gli interessi, le responsabilità, le omissioni”.

Il Coordinamento SalviAmo i boschi, composto da più di 50 associazioni, comitati civici e collettivi operanti in tutta la Sicilia, ha presentato, nelle settimane scorse, un esposto congiunto a 10 Procure con cui denuncia una serie di ritardi e omissioni e una “colpevole inerzia delle istituzioni e della politica regionale”. In particolare sono stati evidenziati forti ritardi nelle opere di prevenzione, che avrebbero dovuto essere avviate nel mese di maggio e ultimate entro il 15 giugno e che, invece, sono cominciate solo il 28 giugno a causa del ritardo nell’approvazione in bilancio dei fondi per la retribuzione degli operai. Fatti gravissimi davanti i quali il Coordinamento SalviAmo i boschi non può e non vuole restare in silenzio.

“Marceremo a San Matteo, insieme, per portare speranza e gettare i semi del domani. Ci impegneremo affinché San Matteo torni a essere un’oasi di verde e di aria pulita. Vogliamo che questa guerra finisca. Vogliamo provvedimenti reali. Vogliamo prevenzione e sorveglianza del territorio. Siamo stanchi di scuse, distrazioni e capri espiatori. Pretendiamo che quelle istituzioni che dovevano garantire la prevenzione e la tutela del territorio e hanno – evidentemente – fallito, rispondano delle loro omissioni, ritardi e incompetenze”.

All’iniziativa ha aderito la Diocesi di Trapani. Sarà presente il vescovo Pietro Maria Fragnelli che ha invitato con una nota i fedeli “ad essere presenti come gesto simbolico che testimoni l’attenzione dei credenti verso la cura della casa comune e l’impegno verso nuovi e più civili stili di vita”.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Settebello d’argento ai Mondiali, oro alla Spagna
    by Redazione on 3 Luglio 2022 at 17:30

    BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) - Il Settebello non è riuscito a replicare ai Mondiali di Budapest il successo di Gwangju 2019. La Nazionale azzurra, guidata dal tecnico Sandro Campagna, nella finale iridata ha perso contro i rivali storici della Spagna ai rigori, per 15-14, dopo il 9 pari dei tempi regolamentari. L'Italia si deve, quindi, "accontentare" della medaglia d'argento. La Spagna, fin dalle prime battute, è stata avanti nel punteggio: 6-3 all'intervallo e poi 9-6 all'inizio dell'ultimo quarto. Gli azzurri però hanno raddrizzato la gara nel finale, prima di crollare nei tiri dai 5 metri. Ai rigori fatali all'Italia due errori di Cannella, contro un solo errore della Spagna, con Munarriz. Durante i minuti regolamentari per gli azzurri in rete Di Somma, Cannella (doppietta), Bruni, Fondelli, Marziali, Di Fulvio(su rigore), Dolce e Presciutti. Per gli iberici, invece, gol di Granados (poker), Munarriz (doppietta), Tahull, Perrone e Famera. Era la settima finale nella storia dei Mondiali per il Settebello. Nel palmares dell'Italia maschile della pallanuoto ci sono già quattro titoli iridati, ottenuti nel 1978 a Berlino Ovest, nel 1994 a Roma, nel 2011 a Shanghai e tre anni fa in Corea del Sud. Quella di oggi è la terza volta, invece, nella quale gli azzurri si sono arresi in finale.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Sinner batte Alcaraz e vola ai quarti a Wimbledon
    by Redazione on 3 Luglio 2022 at 16:56

    LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) - Jannik Sinner approda ai quarti di finale del torneo di Wimbledon. L'azzurro ha battuto in quattro set lo spagnolo Carlos Alcaraz. Nella sfida fra le due giovani stelle del circuito internazionale, sotto gli occhi dei grandi della storia del tennis, accorsi a Londra per i cento anni del centrale del Major britannico, il 20enne di San Candido, numero 13 del mondo, ha piegato il 19enne di Murcia, numero 7 del ranking Atp, col punteggio di 6-1 6-4 6-7 (8) 6-3. "Carlos è un avversario molto difficile e una persona speciale. E' stato bellissimo vincere un match del genere, davanti a questo pubblico e in un giorno speciale come i 100 anni del centrale di Wimbledon. Sono molto contento per come ho giocato e per come ho reagito mentalmente all'inizio del quarto set. Non mi aspettavo di andare così bene sull'erba. Ora vediamo come continua il torneo", ha detto Sinner a fine partita. Ai quarti di finale l'altoatesino affronterà il vincente del match fra il serbo Novak Djokovic, favorito numero uno del tabellone, e la wild card olandese Tim van Rijthoven.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Marmolada, crolla seracco. Sei vittime accertate, otto i feriti
    by Redazione on 3 Luglio 2022 at 15:10

    ROMA (ITALPRESS) - Un seracco di ghiaccio è crollato sulla Marmolada. Il distacco si è verificato nei pressi di Punta Rocca, lungo l'itinerario di salita della via per raggiungere la vetta. Il distacco di una roccia ha provocato l'apertura di un crepaccio sul ghiacciaio di Pian dei Fiacconi. Il bilancio provvisorio parla di sei vittime e otto feriti, di cui due in gravi condizioni. I feriti sono stati accolti negli ospedali di Belluno, Treviso, Trento e Bolzano. Si continuano a cercare intanto i dispersi. Foto: fermoimmagine da video Suem Veneto (ITALPRESS).

  • Sainz vince a Silverstone su Perez, Hamilton e Leclerc
    by Redazione on 3 Luglio 2022 at 14:31

    SILVERSTONE (INGHILTERRA) (ITALPRESS) - Carlos Sainz ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Il pilota della Ferrari, dopo la pole position del sabato, si prende il primo successo in carriera davanti alla Red Bull di Sergio Perez. Podio completato dalla Mercedes di Lewis Hamilton, a precedere la 'Rossà di Charles Leclerc, quarto. Un problema di foratura ha condizionato Max Verstappen (Red Bull), in settima posizione dietro Alonso e Norris. In curva 1, all'inizio della gara, si è verificato un incidente pauroso che ha coinvolto il cinese dell'Alfa Romeo Guanyu Zhou, la Williams di Alexander Albon e la Mercedes di George Russell: tutti e tre non hanno riportato gravi danni fisici. Ritiri anche per Vallteri Bottas (Alfa Romeo), Esteban Ocon (Alpine) e Pierre Gasly (AlphaTauri).- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).

  • Groenewegen vince la terza tappa del Tour de France
    by Redazione on 3 Luglio 2022 at 13:56

    SONDERBORG (DANIMARCA) (ITALPRESS) - Dylan Groenewegen vince la terza tappa del Tour de France 2022, la Vejle-Sonderborg di 182 chilometri. L'olandese del team BikeExchange-Jayco taglia il traguardo in 4h11'33", precedendo in una volata al fotofinish due ciclisti del Belgio, ovvero Wout Van Aert (Jumbo-Visma) e Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck). In top ten anche l'italiano Alberto Dainese (Team DSM), che chiude al settimo posto, dopo la caduta di ieri. La maglia gialla di leader della classifica generale rimane sulle spalle di Van Aert.Domani giornata di riposo per la carovana gialla: il plotone tornerà in strada martedì 5 luglio per la quarta frazione, la Dunkerque-Calais 171,5 chilometri (con partenza fissata alle 12.35).- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).